Niente chiusura degli ippodromi: lunedì la firma

Al Ministero il decreto è già pronto per essere protocollato E il 22 aprile a Chilivani la tappa della Wathba Stallion Cup

OZIERI. La firma ancora non c’è nero su bianco, ma al Ministero è tutto pronto. Purtroppo il documento è arrivato agli uffici ieri pomeriggio, quando ormai era orario di chiusura. Così l’inchiostro e la firma del Mipaaf sul decreto di reinserimento in ruolo degli ippodromi di Ozieri, Sassari e Villacidro, (esclusi dal giro degli ippodromi “che contano” per una mera questione di mole scommesse) dovrebbe comparire lunedì mattina. La notizia naturalmente è ufficiosa, ma pressoché certa, perché le rassicurazioni da Roma sembrano assolutamente affidabili . Come pare certo che Chilivani potrà far partire domenica prossima, 22 aprile, la tappa italiana della Wathba Stallion Cup per il Festival Sheikh Mansoor organizzato da Horse Country Resort insieme all’Ippodromo Meloni (prima di due appuntamenti che vedranno a maggio la seconda puntata) e Sassari potrà iniziare la stagione di corse a fine maggio. Sospiro di sollievo anche a Villacidro: che rischiava di chiudere prematuramente i battenti.

L’esclusione degli ippodromi aveva suscitato ampie polemiche, alle quali - come lamentato da tanti, anche dagli stessi protagonisti della politica locale - non era seguita una forte presa di posizione da parte della Regione, che pure nel settore dell’ippica negli ultimi anni ha investito milioni di euro per sovvenzionare non solo i montepremi delle corse ma anche l’allevamento con il sostegno alle pratiche di riproduzione. Anche questo versante, con la selezione dei puledri e tutte le altre attività, rischiava di essere compromesso dal blocco delle corse. Nella conferenza stampa tenutasi ieri mattina nell’ippodromo Don Deodato Meloni di Chilivani sia il sindaco di Ozieri Marco Murgia sia il primo cittadino di Sassari Nicola Sanna avevano invocato un intervento delle nuove forze approdate in Parlamento dopo le elezioni del 4 marzo: in particolare del Psd’Az, forza politica sarda entrata di gran carriera nelle aule anche con la presenza del segretario Christian Solinas in Senato. Ora se lunedì arriverà la firma del decreto, finalmente terminerà quelle settimane di agonia di un comparto che in Sardegna non è solo sport, ma è soprattutto economia, indotto, oltre che componente cultura e storia. Ieri sera nella fiera di San Nicola a Ozieri i protagonisti della protesta si sono riuniti comunque, per tirare le somme e per informare tutti gli interessati delle novità. «Il risultato di ieri, la certezza di una firma imminente, non deve rischiare di
essere una vittoria di Pirro ma deve essere confermata da un’azione politica seria, che accantoni definitivamente le deroghe e che invece inizi a valutare il singolo apporto di ogni ippodromo, di ogni regione: un valore aggiunto che la Sardegna può vantare molto più di altri territori».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community