stintino 

Tassa di soggiorno, al via i corsi di formazione

STINTINO. Due giornate di formazione per iniziare a familiarizzare con il software per la gestione dell’imposta di soggiorno che a Stintino inizierà a essere applicata a partire dal maggio. Due...

STINTINO. Due giornate di formazione per iniziare a familiarizzare con il software per la gestione dell’imposta di soggiorno che a Stintino inizierà a essere applicata a partire dal maggio. Due giorni, 19 e 23 aprile, che vedranno gli operatori delle strutture ricettive a lezione con gli esperti di Municipia, la ditta che fornirà il programma e che, in collaborazione con l’amministrazione comunale stintinese, ha programmato gli appuntamenti nella sala consiliare.

Gli incontri sono stati previsti per consentire la più ampia partecipazione e si svolgeranno, a gruppi di operatori, il 19 aprile dalle 9 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30 e il 23 aprile dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 18.

Il regolamento sull’imposta di soggiorno, approvato dal consiglio comunale a gennaio, prevede che il soggetto responsabile della riscossione e del versamento al Comune dell’imposta sia il gestore della struttura ricettiva presso la quale sono ospitati coloro che sono tenuti al pagamento dell’imposta.

Ecco perché l’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Diana ha pensato di venire incontro ad albergatori, ai villaggi residenziali, ai titolari di case per ferie, di affittacamere, di case e appartamenti per vacanze, di residence, di bed and breakfast, di boat and breakfast, di agriturismi. E ancora a titolari di aree sosta di caravan e autocaravan.

Sarà l’occasione per un approfondimento del regolamento e delle tariffe che sono differenziate per tipologia di struttura ricettiva e per mesi.

Le strutture ricettive alberghiere che a maggio e a ottobre, a giugno e a settembre applicheranno una tariffa di un euro a notte a persona, a luglio e ad agosto la applicheranno di 1,5 euro.

Stesse tariffe per gli stessi periodi saranno applicate dalle strutture ricettive extra-alberghiere.

Le strutture ricettive come i campeggi, invece, a maggio e a ottobre applicheranno una tariffa di 50 centesimi di euro a persona per notte, a giugno e settembre, quindi, a luglio e agosto di un euro.

Infine, le strutture ricettive come le aree sosta caravan e autocaravan a maggio e ottobre applicheranno una tariffa di 1 euro per mezzo a notte, a giugno e settembre di 2 euro, a luglio e agosto di 3 euro.

Il regolamento, poi, prevede una serie di esenzioni, le modalità di pagamenti, i versamenti, gli obblighi, le sanzioni e
i benefici per chi paga l’imposta di soggiorno, come sconti sul biglietto di ingresso al Museo della Tonnara nonché di riduzioni per l’acquisto di beni e servizi presso le strutture convenzionate. Tutti temi che potranno essere anche argomento degli incontri dei prossimi giorni.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik