Settimana della Cultura sulle autonomie

Ad Alghero proseguono gli appuntamenti su vari temi: domani una conferenza sui rapporti familiari

ALGHERO. É stata inaugurata la Settimana della Cultura per lo sviluppo e l’ambiente, evento organizzato dal Centro studi Giuseppe Toniolo in collaborazione con la 94ª Giornata dell’università Cattolica di Milano. La manifestazione giunge quest’anno alla 11ª edizione sempre sotto la presidente di Tonino Baldino, già sindaco di Alghero. Il tema di quest’anno è dedicato ai “Giovani protagonisti della storia”. Contestualmente alla apertura dei lavori della Settimana è stata inaugurata una mostra collettiva dei pittori Angelo Caneo, Mena Mura, Cici Peis, Enrico Pinna e Sergio Serratrice.

La prima giornata dell’intenso programma di incontri ha previsto un incontro con i giovani, per discutere e riflettere sulle problematiche del loro futuro, che si è svolto con il rappresentanti istituzionali del territorio, il vicesindaco di Alghero Raimondo Cacciotto, il consigliere regionale Marco Tedde e la deputata Paola Deiana. I lavori sono stati coordinati da Alberto Cosseddu, animatore di comunità. Nella stessa serata sono stati presentati il progetto Policoro e lo sportello europeo “Eurodsk” attivati dalla Diocesi di Alghero-Bosa per la promozione delle politiche giovanili nel territorio.

Nella giornata di domani martedì 17 aprile, alle 19 nella Torre dello Sperone in piazza Sulis, si terrà una conferenza su tema delle relazioni familiari nell’era delle reti digitali. Interverranno Francesco Belletti, direttore del Centro internazionale di studi sulla famiglia, Silvia Righini, specialista in terapia familiare del Centro Co.Me.Te di Alghero. La conferenza sarà coordinata da Giuseppe Sanna del Centro Studi Toniolo.

Il programma delle attività della Settimana proseguirà venerdì 20 aprile alle 17,30 nella sala de Lo Quarter sul tema delle tradizioni popolari algheresi che sarà trattato da Antonello Colledanchise, direttore artistico dei Panta Rei mentre martedì 24 si ritorna nella Torre dello Sperone dove alle 19 sarà affrontato il tema dei beni culturali, patrimonio per la crescita delle autonomie locali, sul quale interverranno Aldo Sari, docente di storia dell’arte dell’università di Sassari e don Paolo Secchi dell’ufficio dei beni culturali della diocesi di Alghero e Bosa. Il coordinamento dell’incontro sarà svolto dal professor Tonino Baldino presidente del Centro Studi Toniolo. La Settimana della Cultura per lo sviluppo e l’ambiente si concluderà sabato 28 aprile nel dipartimento di Architettura sui bastioni Pigafetta, dove si terrà un seminario di studio sulle Autonomie Locali. Il tema che sarà trattato nella edizione di quest’anno è “Democrazia, costi della politica, autonomie locali e funzionali, problemi e prospettive”. A questo incontro interverranno, tra gli altri, il cardinale
di Barcellona, Lluis Martinez Sistach e i docenti universitari Paolo Fois e Giovanni Lobrano. Nel corso degli anni la Settimana della Cultura si è rivelata una opportunità di particolare livello su temi di rilievo istituzionale, sociale ed economico.

GIanni Olandi

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik