thiesi 

Domani c’è Sonos de Beranu

La rassegna sull’organetto diatonico è giunta alla sesta edizione

Thiesi. Domani torna a Thiesi l’appuntamento con “Sonos de Beranu”, rassegna dell’organetto giunta ormai alla sua sesta edizione. La manifestazione è ideata e portata avanti con grande passione da Giuseppe Pola, in collaborazione con l’amministrazione comunale. Pola, suonatore di organetto dall’età di 5 anni, ha effettuato qualche tempo fa un’intensa attività di ricerca. Grazie al ritrovamento di una vecchia registrazione è riuscito a ricostruire quello che ritiene essere il ballo originale thiesino. Nel nastro in questione, il ballo era eseguito da Antoneddu Mannu, suonatore simpatizzante del paese. «La famiglia Mannu, – ha detto Giuseppe Pola– , era tra le famiglie più appassionate del ballo sardo e Antoneddu ne aveva appreso l’arte dallo zio. Il ballo alla thiesina, secondo le mie ricerche, si caratterizza per il tempo ritmico lento e cadenzato». Il giovane attraverso l’ascolto dei suoni ha provato a riprodurre i passaggi, personalizzando i testi. «Il mio intento – prosegue Pola – è quello di riuscire a recuperare il ballo a “sa tiesina” originale, scopo che credo di essere riuscito a raggiungere». La serata avrà inizio alle 21 in piazza Eleonora d’Arborea, nel quartiere de Sas rochitas. Apriranno le musiche di Giuseppe Pola e seguiranno organettisti provenienti da tutta l’isola come Giuseppe Cubeddu di Ossi, Caterina Puledda e Giovanni
Lai di Villanova Monteleone, Guido Vercellino da Bosa, Lorenzo Chessa di Irgoli, Costantino Lai di Sorgono, Antonio Marras di Perfugas. Sarà presente anche il thiesino Antonio Demartis con la sua armonica a bocca. Presenta la serata Francesco Spanu.

Daniela Deriu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro