Sassari-Olbia, rimane il nodo del Lotto 2 ancora bloccato dalla burocrazia

I 12 chilometri tra Ardara e Ozieri sono uno dei nodi fondamentali, ma tutto è fermo. Il motivo è semplice, la Oberosler ha portato i libri in tribunale e ha chiesto il concordato in continuità. Il giudice deve decidere

SASSARI. Non solo i Lotti 5 e 6. Nella Sassari-Olbia ci sono ancora altri cantieri aperti. E il rispetto della data per la fine dei lavori, la fine del 2019, è diventata da tempo più una speranza che una certezza. Per ora L’Anas e la Regione non hanno cambiato il loro cronoprogramma.

I lavori sul Lotto 4 sono ripresi da poco. «Ma stanno entrando a regime – spiega il segretario regionale della Filca Cisl Giovanni Matta –. È evidente che su quel lotto si accelera». Il Lotto 4 va da prima del bivio di Oschiri a quello per Berchidda. Vale 116 milioni di euro e prevede l’intervento su un tratto di 10 chilometri . È prevista la creazione di un viadotto, quattro ponti e tre cavalcavia.

Ripresi i lavori anche sul Lotto 5, che da solo vale 60 milioni di euro. E va da Berchidda in direzione Monti. Sono una decina di chilometri in tutto. Il destino del Lotto 6 è lo stesso. Stessa impresa, la Nuova Italiana Costruzioni, e un costo complessivo di 72 milioni di euro per completare i 6 chilometri che portano a Monti.

Il vero nodo ora riguarda il Lotto 2. Il costo di questo tratto è di 150 milioni. L’intervento prevede la creazione di 12 chilometri di strada a quattro corsie, e la costruzione di due viadotti, quattro ponti e due cavalcavia.

l 12 chilometri tra Ardara e Ozieri sono uno dei nodi fondamentali della Sassari-Oblia. Tutto è fermo. Il motivo è semplice, la Oberosler, la società che era subentrata alla Vidoni per realizzare questo lotto, ha portato i libri in tribunale e ha chiesto il concordato in continuità. Il giudice deve decidere, ma resta tutto fermo. L’ultimo rinvio del tribunale ha rimandato a giugno il pronunciamento del giudice. Anche in questo caso i lavoratori sono rimasti a casa senza stipendio e senza ammortizzatori sociali, compresi quelli delle imprese dell'indotto.

La richiesta all’Anas del rispetto dei tempi per il completamento della Sassari-Olbia è arrivata anche dall’assessore regionale ai Lavori Pubblici Edoardo Balzarini. L’esponente della giunta Pigliaru, ha chiesto all’Anas il rispetto dei tempi.

Quella della Regione non è solo una banale richiesta. La Regione di fatto ha il portafoglio che contiene il miliardo di euro, i
soldi necessari per completare la Sassari-Olbia. E in questi anni i rapporti trala giunta e l’Anas sono stati più volte tesissimi. In particolare quando l’assessore ai Lavori Pubblici era Paolo Maninchedda, che più volte è entrato in polemica con l’Anas, fino a presentare alcuni esposti.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro