Fiera di Ozieri, un successo che fa ben sperare per il futuro

Record di affluenza: oltre 20mila visitatori, grazie anche alla mostra nazionale del bovino da carne Tantissimi gli ospiti che hanno fatto tappa negli stand dell’agroalimentare e delle macchine agricole

OZIERI. Qualche giorno per tirare le somme ed è arrivata la conferma che la Fiera di Ozieri 2018 ha superato i numeri dello scorso anno, con più di 15mila biglietti staccati e una stima di presenti superiore alle 20mila persone. Un nuovo record di affluenza per un evento che quest’anno è riuscito a riportare in città, e quindi in Sardegna, la mostra nazionale dei bovini Charolaise e Limousine ma che ha saputo confermare l’alta e varia qualità e le diverse provenienze degli espositori delle mostre dei formaggi, dell’agroalimentare, delle macchine agricole e delle aziende artigianali, oltre ovviamente a quelle degli altri capi di bestiame: ovini, equini, pollame. Un successo che ha premiato anche l’imponente sforzo organizzativo messo in campo dal Comune, accresciuto dalla necessità di uniformarsi alle nuove normative per la sicurezza che hanno comportato variazioni alla logistica e notevoli spese aggiuntive, riverberatesi solo in un lieve aumento dei costi del suolo pubblico per gli espositori ma non sul biglietto di ingresso che è rimasto di due euro con gratuità per minori e naturalmente per gli operatori. «Credo che la sfida accolta per una organizzazione degna della vetrina nazionale – afferma il sindaco Marco Murgia – sia stata pienamente vinta: lo dimostrano i complimenti sentiti dei presidenti nazionali di Aia e Anacli e degli allevatori venuti dalle altre regioni. Abbiamo ulteriormente rafforzato il ruolo di Ozieri come città fieristica di riferimento e soprattutto di sostegno e supporto all’intero comparto».

Il primo cittadino ha sottolineato il grande impegno profuso, «che quest’anno è stato veramente di carattere straordinario e per il quale mi sento in dovere di rivolgere sentiti ringraziamenti». Un grazie va quindi ad Ara e Apa «per aver garantito questo importante lavoro nonostante le difficoltà vissute dalla vertenza in atto sul loro futuro»; all’assessore regionale all’Agricoltura Pierluigi Caria «per il sostegno finanziario concesso»; alla struttura comunale «che ha affrontato un impegno notevolmente gravoso e di responsabilità senza risparmio», agli operatori delle cooperative e volontari della Pro loco e della Lavoz, ai vigili del fuoco, ai veterinari della asl, al commissariato di polizia, i carabinieri, la compagnia barracellare e le agenzie Agris e Laore. «Questa Mostra Nazionale – ha concluso Murgia – si chiude con un successo importante che fa ben sperare per il futuro delle manifestazioni fieristiche a Ozieri, confidando sul sostegno regionale, perché oltre al fattore economico,
che rimane importante, va sempre evidenziata la funzione promozionale in favore dello sviluppo delle produzioni del territorio», fattore sottolineato dall’importante ritorno commerciale avuto negli stessi giorni della fiera e dai numerosi contatti avuti da tutti gli espositori presenti.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro