Festa in basilica per Santu Bainzeddu

Giornata dedicata al patrono dei massai: prima la messa, poi musica, arrostita e ottimo vino

PORTO TORRES. Il profumo del maialetto arrosto, un buon bicchiere di vino, la musica e una splendida giornata di sole.

Terminate le celebrazioni religiose con la Santa Messa officiata all'alba presso la chiesetta di Balai Lontano da Don Mario Tanca parroco di San Gavino, la tradizionale benedizione dei campi e la processione verso Balai Vicino, dopo il rinfresco la "giornata" dedicata a Santu Bainzeddu patrono dei massai si è trasferita in atrio Comita.

Qui c'era chi cucinava maialetti allo spiedo, agnello, melanzane: erano gli uomini e le donne di Intragnas, che anche quest'anno ha curato l'organizzazione della bella manifestazione.

All'ora di pranzo l'atrio si è animato riempiendosi di tanti amici e non solo: diversi turisti stranieri giunti in città per ammirare le vestigia storico-archeologiche ed in particolare la Basilica di San Gavino hanno potuto approfittare della tradizionale ospitalità turritana gustando le prelibatezze culinarie.

Erano presenti, con i loro elegantissimi abiti, i rappresentanti dei comitati ed i portadores della Basilica di San Gavino, in particolare il comitato dei massai San Gavino, il comitato della festa popolare di Sant'Antonio, quello della Madonna degli Angeli patrona dei muratori, il comitato di Santa Lucia patrona dei sarti e calzolai, il comitato di San Giuseppe patrono dei falegnami. Con l'accompagnamento musicale di Raimondo Nocco, Giampiero Frassu, Giovanni Apicella
e Tino Bazzoni, la giornata è volata via concludendosi con un assaggio di dolci e un buon mirto.

I rappresentanti dei comitati hanno voluto espressamente ringraziare gli organizzatori di Intragnas per la splendida giornata trascorsa insieme.

Emanuele Fancellu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro