Circa 4000 euro solo di spese legali

Se si dovesse incorrere in un posto di blocco e si venisse sorpresi con un tasso alcolemico eccessivo rispetto a quanto consentito dalla legge bisogna mettere in conto anche una discreta cifra da...

Se si dovesse incorrere in un posto di blocco e si venisse sorpresi con un tasso alcolemico eccessivo rispetto a quanto consentito dalla legge bisogna mettere in conto anche una discreta cifra da “devolvere” in spese legali e in bollettini postali indirizzati alla forza di polizia che ha riscontrato l’infrazione e applicato l’ammenda.

Mettersi al volante dopo aver bevuto - oltre alle gravissime conseguenze per se stessi e per
gli altri utenti della strada - può arrecare anche un discreto
danno economico. Oltre al rischio di vedersi confiscata l’auto, decurtati i punti della patente e l’imbarazzo - nei casi più gravi - di trovarsi davanti a un giudice per rispondere di un reato penale - è utile sapere che un grosso danno arriverà anche dalle parti del portafoglio. Nel migliore dei casi con un tasso alcolemico compreso tra 0,5 e 0,8 g/l, la sanzione pecuniaria va da 532 a 2.127 euro.


Nel peggiore si può arrivare a 6000 euro di ammenda (con
il rischio di aumento da un terzo alla metà se il reato è commesso tra le 22 e le 7 del mattino). A questo, nel caso di un processo penale, bisogna aggiungere le spese legali che possono variare da un minimo di 2000 a un massimo di 4000 euro in caso
di ricorsi e appelli. (l.f.)


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro