La storia rivive fra i monumenti

Perfugas, incontri con gli archeologi seguiti da visite guidate nel nord dell’isola

PERFUGAS. Una rassegna per raccontare l’archeologia e far conoscere siti e monumenti del nord dell’isola. È l’obiettivo della progettazione primaverile della Società Sa Rundine, che, in collaborazione con la sede operativa di Perfugas della Soprintendenza, ha programmato al Map una serie di incontri con specialisti della materia intitolata appunto “Raccontando l’archeologia”. Il Map (Museo archeologico e paleobotanico di Perfugas) sarà il luogo in cui appassionati di archeologia, semplici curiosi ed esperti potranno incontrarsi per condividere interessi e conoscenze. La novità del 2018 è che gli archeologi coinvolti guideranno i partecipanti anche nella visita ad alcuni siti archeologici, così che ad ogni incontro farà seguito un’escursione. Per partecipare agli eventi è necessario prenotare entro il martedì che precede lo stesso evento ed essere automuniti. Il primo incontro in programma è quello del 6 maggio (ore 16) con Giovanna Liscia che presenterà Santa Maria di Tergu, analizzando la vita di un antico monastero tra preghiera, lavoro e intrighi politici. Sempre al Map, il 9 giugno (ore 11), Paola Mancini “racconterà” Olbia e il suo territorio tra l’età del bronzo e l’età del ferro. Seguirà la visita a Olbia dei siti di Su Monte ‘e S’abe, del pozzo sacro di Sa Testa e del nuraghe Riu Mulinu. Teoria e pratica, dunque, secondo il vero credo dell’archeologo che deve vedere con i propri occhi ciò che non può essere appreso solo dai libri. Alessandro Teatini sarà invece l’animatore di un week-end dedicato alla scoperta di Porto Torres. Il 16 giugno (ore 18) si terrà un incontro introduttivo e di approfondimento intitolato “Il patrimonio archeologico di Porto Torres, vecchi scavi e nuove ricerche sulla colonia romana di Turris Libisonis”. Il giorno dopo, si passerà ancora una volta dalle parole alle osservazioni sul campo con una visita guidata all’Antiquarium turritano e al sito archeologico. “Raccontando l’archeologia” si concluderà il 23 giugno a Olbia con l’incontro che avrà per relatore Giuseppe Pisano per una lezione sulla presenza nell’isola di fenici e cartaginesi. Mentre tutti gli altri incontri sono stati programmati al Map, questo si terrà direttamente a Olbia, precisamente al Museo archeologico
e nella necropoli di San Simplicio. Per informazioni su costi e modalità d’iscrizione è necessario rivolgersi alla Società Sa Rundine (079/564241, 3497777103) durante gli orari di apertura del Map (9-13 e 15-19), tranne il lunedì, giorno di chiusura.

Giuseppe Pulina

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro