Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Muros, scoperti mentre portavano via 15 chili di rame dall'ex cementificio

L'ex cementificio di Muros

Due uomini di Ozieri sono stati intercettati dai carabinieri di Ossi con i sacchi carichi del metallo rubato

MUROS. I carabinieri della stazione di Ossi avevano notato già da qualche giorno la presenza di un’autovettura nelle campagne vicine all’ex stabilimento Italcementi di Muros. L’auto in questione “compariva” e “scompariva” in orari ben precisi nel corso della giornata e, considerato che nei dintorni non erano presenti né cantieri né abitazioni, i militari dell’Arma si sono insospettiti e hanno così deciso di appostarsi per verificare cosa stesse succedendo.

È stato sufficiente attendere soltanto qualche ora per vedere due persone, A.M. 45enne e G.S. 48enne, entrambi di Ozieri e già noti alle forze dell’ordine, che ritornavano a piedi verso l’autovettura con dei pesanti sacchi. Un controllo ha svelato il mistero: nei sacchi c'erano vari rotoli di cavi di rame del peso complessivo di 15 chilogrammi.

Considerata la vicinanza dell’ex stabilimento Italcementi, è stato facile ipotizzare il luogo in cui la refurtiva era stata prelevata e così, nel corso del successivo sopralluogo all’interno della struttura, è stata rinvenuta una sacca contenente attrezzi vari per il taglio del metallo, verosimilmente lasciata a disposizione per procedere a ulteriori prelievi di rame una volta ultimato il primo carico.

I due uomini sono quindi stati denunciati per furto aggravato in concorso e tutta l’attrezzatura e la refurtiva è stata debitamente sottoposta a sequestro.