Sassari, ubriaca alla guida distrugge 4 auto

La donna di 62 anni si è distratta e ha centrato tre macchine in sosta in via Marghinotti. È il terzo caso in due settimane  

SASSARI. Quando gli agenti della polizia locale le hanno chiesto come avesse fatto a centrare in pieno una fila di auto in sosta ha provato a giustificarsi, spiegando ai vigili urbani - allibiti - di aver perso il controllo della sua vecchia Fiat Panda per “salvare” una pizza in bilico dentro un cartone poggiato sul sedile accanto a quello del guidatore.

È stato il campanello d’allarme che ha convinto gli agenti in divisa ad effettuare il controllo con l’alcoltest. Lo scontrino stampato dalla macchina che misura il livello di alcolemia nel sangue ha fugato ogni dubbio: l’automobilista, una sassarese di 62 anni, aveva bevuto molto più del consentito.

L'auto condotta dalla 62enne
L'auto condotta dalla 62enne


L’ennesimo incidente causato dall’eccessivo consumo di alcol si è verificato la notte del primo maggio in via Marghinotti, nel quartiere di Monte Rosello. La 62ennne stava rientrando a casa dopo aver acquistato una margherita in una pizzeria d’asporto.

Prima aveva sicuramente assunto delle bevande alcoliche, ma non ha avuto difficoltà ad ammetterlo agli agenti della polizia locale. «Non pensavo di aver esagerato» avrebbe riferito la donna, mentre i vigili le presentavano il conto dei danni.

Poco dopo aver imboccato via Marghinotti in discesa, la 62enne ha perso completamente il controllo della Panda. La vecchia utilitaria è andata a schiantarsi contro una Peugeot 208 station wagon in sosta che a sua volta ha urtato una Fiat Punto che - sobbalzando - si è schiantata contro una Hyundai i-10.

Uno “strike” che ha richiamato in strada decine di persone allarmate dal frastuono. La donna è rimasta lievemente contusa, ma prima dell’arrivo dell’ambulanza del 118 ha preferito allontanarsi e fare rientro a casa, rifiutando le cure dei medici. Prima ha dovuto però sottoporsi all’alcoltest e firmare il lungo verbale degli agenti della polizia locale. All’automobilista è stata naturalmente sequestrata la patente, ma la donna dovrà anche difendersi in tribunale dall’accusa di guida in stato d’ebbrezza.

È il terzo caso in appena due settimane di donne trovate alla guida sulle strade della città sotto l’effetto di alcol o droghe. A metà aprile era finita nei guai una 32enne sorpresa al volante sotto l’effetto di cocaina. Qualche giorno fa una 51enne, risultata poi ubriaca, nel tentativo di uscire da un parcheggio in Corso Vittorio Emanuele era andata invece a schiantarsi violentemente con la sua Opel Agila contro una Clio in sosta.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro