processo per direttissima 

Donna scippata a Santa Maria, l’arrestato va ai domiciliari

SASSARI. Dopo aver passato la notte nella camera di sicurezza della questura, ieri mattina si è presentato in tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. Nei confronti dell’uomo, un 30enne di...

SASSARI. Dopo aver passato la notte nella camera di sicurezza della questura, ieri mattina si è presentato in tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto. Nei confronti dell’uomo, un 30enne di Porto Torres con problemi di tossicodipendenza che era stato fermato lunedì sera dopo aver strappato la borsetta a una donna di 70 anni, il giudice Valentina Nuvoli ha disposto gli arresti domiciliari. Dopo lo scippo era stato inseguito da alcuni passanti che lo avevano bloccato, poi era stato preso in consegna dagli agenti di una volante della polizia che lo avevano arrestato per rapina. L’episodio si era verificato tra il capolinea degli autobus di via Padre Zirano e Santa
Maria. Momenti concitati per l’inseguimento.

Sul posto, oltre alla polizia, sono intervenuti anche gli operatori del 118 con una ambulanza. La donna per fortuna non ha riportato conseguenze gravi, è stata assistita dagli operatori del 118 che le hanno prestato le prime cure.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller