Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Dall’università a Bonnanaro per imparare a domare i cavalli

BONNANARO. Per il terzo anno consecutivo il Centro Equestre Sardo Cheyenne ha ospitato gli studenti per un’esercitazione teorico-pratica nell’ambito del corso di laurea in Scienze delle produzioni...

BONNANARO. Per il terzo anno consecutivo il Centro Equestre Sardo Cheyenne ha ospitato gli studenti per un’esercitazione teorico-pratica nell’ambito del corso di laurea in Scienze delle produzioni zootecniche, presso il dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari sulle tematiche relative a tecniche di doma e di addestramento del cavallo, su iniziativa del responsabile del corso Salvatore Pier Giacomo Rassu. Il maestro Angelo Masia, veterano nell’arte della doma, ha condiviso con gli studenti la sua esperienza di cavaliere e addestratore. La sua innata capacità di comunicare col cavallo, rispettandone i tempi e i meccanismi d’apprendimento, gli permette di addestrare cavalli che sviluppano una maggior fiducia nell’uomo e una maggiore curiosità verso ciò che non conoscono. Tecniche quindi innovative rispetto alla doma tradizionale. , «Nella doma, insegnare al puledro ad accettare il peso del cavaliere, significa principalmente stabilire con lui un contatto. Per me domare un cavallo significa innanzitutto farmi accettare, stabilire un contatto e chiedere al cavallo una relazione, chiedere una collaborazione, conquistare la sua fiducia e dimostrargli di potermela meritare», ha concluso Angelo Masia, sottolineando il vero senso della relazione con questo splendido animale: tutto quello che facciamo con il nostro cavallo, può essere fatto in modo “naturale”, seguendo i principi di comunicazione che i cavalli hanno tra di loro allo stato brado. Conoscere a fondo il cavallo come animale è il primo passo per capire come esso vede il mondo e gli umani. Oltre alle attività specifiche della doma, gli studenti hanno potuto assistere anche alle lezioni di equitazione, attività predominanti, ma non uniche: sono numerosi infatti gli eventi che riguardano anche il turismo equestre, campi estivi per ragazzi, attività didattiche con le scolaresche, tutte iniziative che Angelo porta avanti con sua figlia Maria Paola che sembra aver ereditato a pieno tutte le capacità del padre. (d.d.)