Laurea honoris causa al general manager Fao

L’ateneo turritano ha conferito il titolo al veterinario tunisino Faouzi Kechrid Lo scienziato ha effettuato diverse ricerche sull’influenza aviaria in Nord Africa

SASSARI. Quasi quarant’anni di esperienza nel campo della salute pubblica e un curriculum enciclopedico. Massimo conoscitore di politiche sanitarie a livello internazionale, presidente dell’associazione mondiale dei veterinari dal 2011 al 2017, general manager della Fao in nord Africa e rappresentante della Fao in Tunisia dal 2007 al 2009.

Da ieri mattina Faouzi Kechrid, attualmente presidente dell’associazione veterinari africani e dell’associazione veterinari euro-araba, è anche un “laureato” dell’università di Sassari. L’ateneo turritano gli ha conferito infatti ieri mattina la laurea honoris causa in Medicina veterinaria al veterinario tunisino.

Faouzi Kechrid è stato coinvolto nelle verifiche sull’influenza aviaria e le patologie veterinarie transfrontaliere in Medio oriente e nord Africa. Il prestigioso titolo accademico gli è stato consegnato nell’aula magna dell’ateneo sassarese dal rettore, Massimo Carpinelli. Per l’occasione Faouzi Kechrid ha tenuto la lectio magistralis «La governance veterinaria globale e il ruolo dei veterinari nella medicina pubblica», con cui ha sottolineato il peso della globalizzazione nella circolazione di merci e persone come vettori per agenti patogeni, in grado potenzialmente di colonizzare tutto il pianeta. Considerato anche che la domanda di proteine animali (latte e uova) aumenterà del 50% entro il 2050, cresce la responsabilità di ogni singolo paese per esercitare i controlli e l’eradicazione delle malattie infettive. I pilastri per un controllo efficiente sono i veterinari ufficiali, i veterinari privati, gli allevatori e gli agricoltori. S

i capisce allora quale sia l'importanza del lavoro svolto, a presidio del territorio, da un dipartimento di Medicina Veterinaria come quello dell'Università di Sassari, unico in Sardegna, attivo come facoltà dal 1928 (i primi laureati hanno visto la luce nel 1932). «L’ateneo fonda una parte importante della propria “mission” di didattica e ricerca proprio su queste tematiche. Abbiamo corsi di laurea che affrontano temi come la salute umana, la salute pubblica, il benessere animale, la sicurezza nella produzione degli alimenti. Argomenti centrali a cui l'Ateneo dedica anche appositi percorsi di formazione specialistica post laurea», ha ricordato il rettore Massimo Carpinelli.

«L’onorificenza riconosciuta a Faouzi Kechrid (Presidente dell’Unione generale dei medici veterinari tunisini) conferma i rapporti di collaborazione tra il nostro dipartimento di Medicina Veterinaria e le associazioni professionali della Tunisia,
che hanno portato alla presentazione di diversi progetti di cooperazione - ha dichiarato il direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria, Eraldo Sanna Passino –Non ultimo il progetto Enpi Cbc Med con importanti ripercussioni sul controllo delle produzioni e la salute animale».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori