assistenza 

Una nuova ambulanza per Laerru

Il mezzo del 118 potrà meglio garantire il servizio notturno

LAERRU. È sempre una festa quando l’associazione di un piccolo centro acquisisce un mezzo che può migliorare la qualità dei servizi che offre. E così, proprio con il riguardo che si deve alle novità che contano, l’intera comunità di Laerru ha accolto il nuovo mezzo che va ad arricchire il parco macchine del 118 di Laerru.

La nuova ambulanza è stata acquistata tramite la convenzione 118 con l’Ats (Azienda per la Tutela della Salute) e, per chi ama i dettagli più tecnici, è un 2500 di cilindrata con 170 cavalli, dotato di tutti i presidi utili per poter operare come unità mobile di rianimazione. È stata acquistata dall’azienda Emiliana Aricar, brand leader nel settore, per una cifra pari a 78mila euro. Un acquisto in un certo senso necessario, visto che è obbligatorio per il 118 cambiare i mezzi ogni cinque anni. Il 118 laerrese ha in progetto anche la sostituzione dell’altro mezzo.

Quel che è certo è che la nuova ambulanza deve essere resa operativa quanto prima perché quella di Laerru è l’unica postazione 118 in zona che fa il servizio notturno per tutti i paesi dell’Anglona. Di notte, ma, per essere più precisi, 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Iniziato con poche ore nel 2006, il 118 laerrese opera sull’intero arco della giornata dal 2008. Quest’anno ricorreranno perciò i primi dieci anni di attività. Ecco che, allora, la nuova ambulanza,
benedetta da padre Augusto, parroco del paese, può essere vista come il regalo di un compleanno speciale. «Il mezzo – dichiara Giovanni Pilisi, vice presidente del 118 di Laerru – è stato acquistato grazie al lavoro degli attivisti, che sono l’anima dell’associazione». (g.p.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro