Rifiuti inerti, una mozione di “Progetto Ozieri”

OZIERI. Ha provocato proteste la decisione di ridurre a due i giorni della settimana nei quali è possibile conferire inerti nella discarica di Coldianu, e il gruppo consiliare di minoranza Progetto...

OZIERI. Ha provocato proteste la decisione di ridurre a due i giorni della settimana nei quali è possibile conferire inerti nella discarica di Coldianu, e il gruppo consiliare di minoranza Progetto Ozieri ha già presentato una mozione per impegnare sindaco e giunta a intervenire sulla gestione per modificare questa decisione. Nella discarica degli inerti infatti conferiscono numerose imprese, cosa che si traduce anche in un cospicuo introito per le casse comunali, pertanto la riduzione delle giornate di accesso rappresenta per Progetto Ozieri un duplice danno. «Il centro – scrivono i consiglieri Adriana Sotgia e Nico Mundula – rappresenta un servizio indispensabile per le imprese del territorio (non solo Ozieri), considerando che nella provincia di Sassari sono ben 969 le imprese iscritte all’albo nazionale dei gestori ambientali che possono usufruire del sito; il costo del servizio è di 6 euro per metro cubo che rappresenta un costante e sicuro introito per le casse comunali. Le imprese e gli operatori del settore – dicono i consiglieri di opposizione – hanno necessità del servizio in maniera continuativa, in alternativa sono costretti ad andare nei siti di Berchidda o Ploaghe, nei quali si praticano tariffe più alte, con ripercussioni negative sulla loro economia». Senza contare, aggiungono i consiglieri, che ridurre l’accesso alla discarica
(ora aperta solo martedì e giovedì la mattina e appena due ore nel pomeriggio) espone al rischio che gli inerti vengano abbandonati dai privati nell’agro o nella periferia. Per questo Progetto Ozieri chiede «l’impegno del sindaco per l’immediato ripristino del servizio». (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro