Ozieri, Monumenti Aperti presenta diverse novità

Grotta del Carmelo, polveriera di Listinchedu e antico forno fra i siti da visitare Previsti anche appuntamenti per i bambini e un mercato di Campagna Amica

OZIERI. Una ricca serie di eventi collaterali accompagneranno questo fine settimana la manifestazione Monumenti Aperti che ad Ozieri farà tappa sabato e domenica. Le presenze degli anni passati si attestano intorno alle quattromila unità e le previsioni dicono che si potranno ripetere gli stessi numeri ed anche aumentarli. I trecento studenti delle scuole elementari, medie e superiori con diversi volontari di alcune associazioni, il gruppo scout e il servizio civile della biblioteca cittadina sono già pronti ad accogliere i visitatori che avranno possibilità nelle due giornate di ammirare ventidue siti tra archeologia, bellezze architettoniche, storia e cultura.

La novità di quest’anno sarà l’apertura al pubblico della grotta del Carmelo, poco conosciuta e ancor meno visitata, facente parte del più noto complesso delle grotte di San Michele, l’antico forno del pane nel rione Cuzzolu e l'ex polveriera di Listinchedu. Da leggere con interesse però è anche il calendario di eventi che faranno da contorno all’itinerario dei monumenti. L’Istituzione San Michele ha organizzato “AbbanDONA un libro…non un cane” durante la quale si potrà lasciare un libro in biblioteca e con la conseguente raccolta fondi l’Associazione Orme potrà favorire l’adozione di animali abbandonati. In Piazza Carlo Alberto domenica mattina ci sarà un mercato di Campagna Amica a cura della Coldiretti Sardegna ed anche il concerto itinerante della banda cittadina che partirà alle 11,00. Domenica sera alle 17 ci sarà una passeggiata con gli Amici a 4 Zampe, una camminata nelle vie del centro con ritrovo in Piazza San Francesco. Alle 19,00 dalla Fontana Grixoni partirà infine l’esibizione itinerante del coro Città di Ozieri. E’ stata prolungata anche l’interessante e originale mostra “I Nuragici: un territorio, un’isola, il Mediterraneo” presente nel museo archeologico “Alle Clarisse” mentre nella pinacoteca “G. Altana” sabato e domenica si svolgerà la seconda edizione della mostra fotografica “Fotografi Emergenti” curata dall’associazione Piccolo Principe ed un laboratorio di pittura per bambini curato dall’Istituzione San Michele. Nel rione Cuzzolu, presso l’antico forno, durante il corso della manifestazione ci saranno giochi di strada riservati ai bambini e nel villaggio di
Sant’Antioco di Bisarcio, presso l’omonima basilica ci saranno anche i festeggiamenti in onore del Santo Patrono. L’anticipo della manifestazione si avrà però venerdì nella sala dell’ex Asilo Infantile, con una conferenza su “Il toponimo Ozieri” con Massimo Pittau e il Cristiano Becciu.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro