Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Zedda e Deiana a confronto sull’alleanza tra paesi e città

SASSARI. Questo pomeriggio alle 18 al salone della parrocchia di Mater Ecclesiae prende vita il circolo “Giuseppe Dossetti - Sassari”. Promosso da un nucleo composito di amministratori locali,...

SASSARI. Questo pomeriggio alle 18 al salone della parrocchia di Mater Ecclesiae prende vita il circolo “Giuseppe Dossetti - Sassari”. Promosso da un nucleo composito di amministratori locali, operatori sociali, culturali e sindacali provenienti da esperienze associative dell’area del cattolicesimo democratico e sociale che intendono coltivare la pratica dell’incontro e del confronto intorno alle questioni dell’attualità politica, economica e sociale.

Il tema d’esordio sarà “L’alternanza fra paesi e città per un nuovo civismo”. Dopo l’introduzione ai lavori da parte del coordinatore del circolo Simone Campus, ci sarà il saluto del vescovo monsignor Gian Franco Saba e del sindaco Nicola Sanna, a seguire una batteria di interventi da parte di testimoni qualificati sul tema del civismo democratico. Il sindaco di Tergu Gianfranco Satta, animatore instancabile di sviluppo rurale, la docente di diritto pubblico Carla Bassu, la candidata alla segreteria Dem della Sardegna Dolores Lai e la consigliera comunale di Alghero Giusy Piccone, esperta di formazione professionale, proveranno a spiegare come i semplici cittadini possano, con spirito generativo, provare a cambiare in positivo la realtà che li circonda e migliorare le condizioni di vita nelle proprie comunità di appartenenza fuori da schemi ideologici preconfezionati.

Dopo queste prime quattro testimonianze - che offriranno materia di discussione al dibattito - il giornalista Michele Spanu coordinerà la tavola rotonda tra Emiliano Deiana, presidente dell’Anci Sardegna, costantemente impegnato nel promuovere il dibattito politico e considerato l’ideologo del nascituro “partito dei sindaci” in vista delle regionali sarde, Massimo Zedda, sindaco di Cagliari, considerato da molti il probabile leader del centrosinistra a livello nazionale, e Paolo Ciani, membro della Comunità di Sant’Egidio dal 1984, esperto di politiche sociali, dialogo interculturale, minoranze e dialogo interreligioso, oggi consigliere regionale nel Lazio con “Centro solidale”, una lista civica di ispirazione sturziana che ha dato un grosso contributo all’elezione di Nicola Zingaretti alla presidenza della regione, contribuendo a creare un caso politico là dove a livello nazionale il centrosinistra sprofondava nelle urne.

La scelta di voler intercettare i temi più vivaci del dibattito politico vuole caratterizzare da subito l’attività del circolo Dossetti di Sassari che opera sotto traccia da quasi 5 anni, ma che non è riuscito, fin qui, a decollare pienamente. Con questa prima uscita si vuole inaugurare una nuova stagione di dibattiti all’insegna della dottrina sociale della chiesa rivolta non solo ai battezzati, ma a tutti i “gentili” di buona volontà sul solco dell’insegnamento milanese del cardinale Carlo Maria Martini. Da ottobre infatti il circolo promuoverà un corso di formazione politica rivolto ai più giovani con un focus tutto dedicato al lavoro come raccomandato dai vescovi nel corso della settimana sociale dei cattolici italiani a Cagliari.