Senza dentista da 4 mesi Odontodiatria bloccata

Lo specialista andato in pensione non è mai stato sostituito dall’Ats-Assl Non è l’unico servizio “a scartamento ridotto” nel poliambulatorio Andriolu

PORTO TORRES. Sono trascorsi già quattro mesi e il servizio di Odontoiatria all’interno del Poliambulatorio Andriolu non è stato ancora ripristinato dopo l’andata in pensione del dentista che assicurava tre giornate di visita alla settimana.

Una situazione che sta creando parecchi malumori nei cittadini che si recano giornalmente alla struttura sanitaria e che si sentono rispondere che quell’ambulatorio non è ancora attivo perché manca lo specialista. «Una situazione inconcepibile e intollerabile dopo le varie assicurazioni aziendali – dice Gianni Derudas -, che costringe l’utenza a rivolgersi ad altre strutture pubbliche del territorio passando per prenotazioni che durano anche mesi».

Eppure nei mesi scorsi l’Assl di Sassari, in accordo con la direzione dell’Ats, aveva dichiarato in una nota aziendale che l’ambulatorio di Odontoiatria avrebbe ripreso a funzionare. L’Azienda sanitaria aveva infatti provveduto ad attivare l’iter per la pubblicazione delle ore aggiuntive di specialistica che avrebbero consentito, entro poco tempo, di garantire continuità assistenziale Odontoiatrica nel poliambulatorio. Il posto però è ancora vacante e - al di là degli aspetti burocratici della procedura di nomina - per i cittadini portotorresi la lunga attesa rappresenta una sorta di beffa che si aggiunge alle altre criticità che sussistono ancora dentro il presidio periferico. Sulla mancanza del servizio di Odontoiatria si era espresso anche il segretario Sumai-Assoprof per la provincia di Sassari e Olbia, Paolo Patta. «Nel caso di Porto Torres nessuno degli odontoiatri titolari ha ricevuto alcuna richiesta dall’Ats – aveva precisato il medico -, anche perché la stessa Azienda avrebbe trovato ampia disponibilità da dentisti ambulatoriali che da anni fanno i pendolari in tutta la provincia». Nel Poliambulatorio ci sono altri servizi ambulatoriali a scartamento ridotto e altri che non sono mai stati riattivati a distanza di oltre due anni. Il primo riguarda la Dermatologia, dove da mesi non si
possono fare trattamenti di Crioterapia o Diatermo perché non è stata ancora caricata di azoto liquido la bombola. La Fisioterapia, nonostante siano disponibili locali all’interno della struttura sanitaria, non è invece stata mai riattivata dopo la chiusura dell’immobile di via Lombardia.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro