allarme in città 

Tre pedoni investiti in meno di 24 ore

Due donne travolte in via De Nicola e una terza in via Prunizzedda 

SASSARI. Continua il periodo nero per i pedoni in città. Altre tre persone sono state investite sulle strade urbane in meno di 24 ore, tra martedì sera e ieri pomeriggio. Due giorni fa due donne, mamma e figlia di 83 e 69 anni, sono state travolte sulle strisce pedonali tra via Enrico De Nicola e via Principe di Piemonte.

Le due donne sono state immediatamente soccorse da un’ambulanza del 118 e accompagnate al vicino pronto soccorso. Fortunatamente nessuna delle due donne, a parte il grande spavento, ha riportato lesioni serie. Gli agenti della polizia locale, intervenuti sul posto pochi istanti dopo, hanno sottoposto l’investitrice, una donna di 45 anni, al test alcolemico che ha dato esito negativo. Paura ieri pomeriggio invece per un’altra donna investita, un medico di 55 anni, travolta sulle strisce pedonali da una Yaris condotta da una donna di 60 anni. L’automobilista stava effettuando una manovra tra via Addis e via degli Astronauti e non si è resa conto che da via Prunizzedda stava sopraggiungendo la donna a piedi. Il medico stava attraversando la strada con il segnale verde quando è stata urtata dalla Yaris. L’impatto non è stato violento anche se la donna è caduta e ha battuto la testa sull’asfalto. Sul posto è intervenuta immediatamente un’ambulanza del 118 e gli agenti della polizia locale. La donna investita è stata accompagnata d’urgenza al pronto soccorso, ma le sue condizioni non destano preoccupazione. A preoccupare è invece il numero sempre crescente di pedoni investiti in città dall’inizio dell’anno. Sono ormai una quarantina i pedoni travolti in città nei primi cinque mesi del 2018. Due le donne investite da gennaio a oggi sui passaggi pedonali che hanno
perso la vita in conseguenza delle gravi lesioni riportate negli incidenti. Le statistiche della polizia municipale indicano che le strade più pericolose risultano essere via Predda Niedda e l’asse via Amendola-via Napoli, ma anche via Budapest è considerata ormai una strada a rischio.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro