I cittadini sentinelle contro “rifiuto selvaggio”

Dall’inizio dell’anno 127mila segnalazioni: elevate sanzioni per circa 50mila euro Nuova offensiva degli agenti della polizia locale contro gli inquinatori urbani

SASSARI. I cittadini come sentinelle in difesa del decoro della città, armati solo di senso civico e di voglia di fare qualcosa per evitare che ogni angolo di Sassari possa essere trasformato in una potenziale discarica.

La polizia locale ha lanciato una nuova offensiva contro gli “inquinatori urbani” - soprattutto titolari di attività commerciali e pubblici esercizi - e ha potuto contare su 127mila segnalazioni di sassaresi.

Complessivamente, dall’inizio dell’anno gli agenti della polizia locale guidati dal comandante Gianni Serra hanno contestato sanzioni per circa 50mila euro. Rifiuti non differenziati correttamente e umido conferito in buste di plastica: sono solo due delle condotte illecite compiute da attività commerciali e ristoranti e sanzionate nell’ultimo mese dalle pattuglie della polizia locale. L’attività è stata sviluppata con una attenzione crescente alle situazioni più critiche in città, ma ha raggiunto risultati apprezzabili anche grazie alle segnalazioni di tutti quei sassaresi che vogliono bene ai luoghi dove vivono e - quindi - se vedono qualcuno che scarica rifiuti senza rispettare le norme non girano la faccia dall’altra parte.

La politica messa in campo dalla polizia locale - come ha spiegato il comandante Gianni Serra - è basata sulla tutela del bene pubblico, con particolare riferimento al rispetto delle regole in materia ambientale. Una attenzione che sta crescendo di giorno in giorno e che permette al Comando di emettere multe elevate a coloro che deturpano la città e il territorio.

«127mila sentinelle della legalità che osservano ovunque, non solo chi non rispetta le regole sulle modalità del conferimento dei rifiuti domestici, ma anche utenze commerciali e pubblici esercizi» spiegano dalla polizia locale del Comune di Sassari.

Sono sempre più numerose, in effetti, le segnalazioni che cittadine e cittadini indirizzano agli uffici di via Carlo Felice, e sono sempre più puntuali e circostanziate, tanto da permettere di individuare i comportamenti illeciti in breve tempo e quindi di risalire con maggiore facilità gli autori.

Fondamentale anche il contributo straordinario che viene garantito dalla compagnia barracellare alla polizia locale e che si estende al più vasto campo della lotta al degrado ambientale. Dall'inizio dell’anno, in 5 mesi, la polizia locale ha sanzionato
comportamenti illeciti in materia ambientale per circa 50mila euro. Una cifra importante che conferma, purtroppo, come certi comportamenti siano ancora piuttosto diffusi e che sono stati solo in parte mitigati dai controlli, dagli interventi e dall’applicazione della sanzioni.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro