Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Martis, mezzo milione per l’efficienza energetica

In municipio saranno sostituiti gli infissi e acquistati nuovi impianti tecnologici  Con gli ultimi interventi il Comune risparmierà sulla bolletta 30mila euro l’anno

MARTIS. Il Comune ha ottenuto dalla Regione un finanziamento di 500mila euro grazie al quale potrà realizzare l’efficientamento energetico della casa comunale. Sono previsti la sostituzione degli infissi esterni, la realizzazione di un isolamento a capotto di tutto l’involucro edilizio e di un nuovo e più efficiente impianto di climatizzazione, un nuovo impianto elettrico e di illuminazione a led e l’acquisto di un’auto elettrica con relativa colonnina per la ricarica. L’insieme di tutti questi interventi consentirà al municipio di avere una spesa per la bolletta energetica quasi nulla. Il sindaco Tiziano Lasia si dice molto soddisfatto del risultato ottenuto che è un altro passo in avanti di un programma in atto ormai da anni. «Questo nuovo finanziamento si aggiunge ad altri in materia di efficientamento energetico di edifici e impianti pubblici che il Comune è riuscito a ottenere – spiega Lasia –. I finanziamenti ricevuti e utilizzati nel corso di questi ultimi anni sono stati infatti 200mila euro dal Fondo Jessica per la realizzazione di una serie di impianti fotovoltaici al servizio di quasi tutti gli edifici comunali e dell’impianto di illuminazione pubblica (grazie al quale il comune autoproduce una buona percentuale del fabbisogno energetico) 320mila euro dai fondi Por per l'efficientamento energetico dell'impianto di illuminazione pubblica (grazie al quale è stata dimezzata la bolletta elettrica) e 43mila euro dai fondi Por per la realizzazione di un sistema di accumulo di energia elettrica prodotta dall'impianto fotovoltaico del municipio che sarà utilizzata nelle ore di scarsa produzione, garantendo così una quasi completa autonomia elettrica al municipio». L'importo complessivo dei finanziamenti ammonta quindi a circa 1 milione e 63mila euro. Gli interventi già realizzati si sono immediatamente tradotti in un risparmio per le casse comunali di oltre 30mila euro all’anno e questo grazie ad un programma di risparmio energetico e di diffusione delle fonti energetiche rinnovabili intrapreso ormai da tempo dall’amministrazione comunale a favore delle utenze comunali nell’ottica del contenimento della spesa per gli approvvigionamenti energetici, che ha ridotto le spese a carico dell’ente, contribuendo all’attuazione del progetto Sardegna 20.20.20, già raggiunto ampiamente, ma eliminando la dipendenza dai combustibili fossili, promuovendo fonti energetiche rinnovabili e riducendo le emissioni inquinanti.