Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Un’area di sosta per i camper vicino al lago del Coghinas

ERULA. La zona è strategica perché dista poco dal lago Coghinas e dal monte La Sarra e si trova a soli due passi dal centro del paese. È l’area sosta per i camper che il Comune di Erula ha deciso di...

ERULA. La zona è strategica perché dista poco dal lago Coghinas e dal monte La Sarra e si trova a soli due passi dal centro del paese. È l’area sosta per i camper che il Comune di Erula ha deciso di mettere gratuitamente a disposizione. È dotata di quanto serve ai proprietari di camper, ma potrà andare incontro anche alle necessità degli stessi erulesi, visto che nell’area saranno realizzati una zona barbecue, un gazebo con tavolo da picnic, panchine e giochi per bambini.

Allo stato delle cose sono presenti una zona di carico e scarico delle acque, una colonnina per la fornitura di corrente elettrica a 8 camper, cassonetti per la raccolta differenziata e illuminazione notturna.

«L’area è stata segnalata nei principali siti di riferimento nazionali e internazionali – afferma la sindaca Marianna Fusco – per chi pratica il turismo itinerante, categoria sulla quale si sta puntando per sviluppare un turismo che invogli i visitatori a scoprire anche i piccoli centri dell'interno come Erula lontani da quei circuiti turistici noti a tutti, perché la Sardegna, tengo a rimarcare, non è solo mare e offrire un’opportunità al turismo extra-alberghiero è un’esigenza sempre più sentita».

I camperisti potranno fruire facilmente dei servizi presenti in paese, come supermercati, bar, farmacia, banca, posta e chiesa. “L'importanza di un'area sosta camper nel territorio comunale – dichiara ancora la sindaca – è dovuta al fatto che nella zona, esclusi Sedini e Osilo, non sono segnalate altre aree attrezzate: così Erula diventa un punto nevralgico per i camperisti che passano per la Sassari-Tempio o per la Sassari-Olbia». (g.p.)