Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

I bimbi insegnano il valore dell’acqua

Al Verdi la premiazione dei vincitori del progetto Abbanoa “Dieci in Condotte”

SASSARI. Si chiude alle 10.30 al Verdi con lo spettacolo teatrale ad opera del Circomobile della Sardegna e la premiazione delle prime tre classi vincitrici del concorso “l’acqua nascosta”, il progetto di educazione ambientale di Abbanoa “Dieci in condotte”, realizzato con la collaborazione di Legambiente, che quest’anno ha avuto come tema centrale “l’impronta idrica”, ovvero quanta acqua viene utilizzata per produrre beni e servizi, comprese tutte le fasi. Iinsomma, l’acqua che si nasconde negli oggetti, nel cibo, nei vestiti.

«Il messaggio legato all'importanza dell'acqua assume un significato particolare guardando proprio alle caratteristiche della nostra Isola che non ha risorse d'acqua potabile ma un sistema di invasi artificiali la cui acqua deve essere potabilizzata per l'85% – spiega l’Ammininstratore Alessandro Ramazzotti –. Conoscere l'importanza del ruolo svolto da Abbanoa ed essere consapevoli dei limiti legati alla scarsità di risorsa in un periodo di siccità come quello attuale è oggi importantissimo: il coinvolgimento delle nuove generazioni attraverso la scuola rappresenta una formidabile opportunità di cambiamento anche culturale».

Nel corso dell’anno ai bambini è stato consegnato da Abbanoa e Legambiente un libro che racconta l’impronta idrica, tema approfondito in classe anche attraverso tre video cartoon tematici messi a disposizione delle maestre (Coinvolte le Scuole Elementari di Sassari, Olbia, Porto Torres, Alghero, Ozieri, Valledoria, Viddalba). In occasione della Giornata mondiale dell’acqua, a marzo, Abbanoa ha aperto i cancelli dei propri impianti consentendo eccezionalmente la visita al potabilizzatore. Solo a fine progetto è stato chiesto alle maestre e ai bambini di contribuire con i disegni che hanno partecipato al concorso “l’acqua nascosta”. Ad aggiudicarsi i premi (1000 euro, 600 euro e 400 euro) assegnati da una Giuria di esperti presieduta dall’artista cagliaritano Antonello Ottonello, sono state le tre classi che meglio sono riuscite a rappresentare in forma artistica il tema scelto per l’edizione 2017-2018.