Vai alla pagina su Lavoro

Platamona cambierà volto con gli ex Lsu Romangia

Via libera del Comune di Sorso: 17 operai saranno assunti dalla coop Sceas  Saranno impiegati a pulire il litorale dai rifiuti e a diserbare le strade

SORSO. Il litorale di Platamona splenderà grazie agli ex Lsu della Romangia Servizi. Nei giorni scorsi la giunta comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Morghen, ha dato il via libera al progetto di reinserimento lavorativo dei diciassette operai che fanno parte dei cantieri finanziati dalla Regione con 169mila euro.

I lavoratori verranno assunti dalla coop Sceas, che gestisce l’appalto dell’igiene urbana, e si occuperanno principalmente di due aspetti: la prevenzione degli incendi e quella della diffusione delle discariche abusive.

Gli ex Lsu avranno quindi il compito di effettuare quotidianamente la pulizia manuale dei rifiuti nella fascia costiera, compreso anche lo svuotamento dei cestini dislocati nelle aree pubbliche. Inoltre verranno tirate a lucido anche le aree limitrofe alla litoranea di Platamona, la strada provinciale 81.

Sempre in tema di rifiuti, sono previsti interventi anche nelle isole ecologiche sparse nelle campagne e le strade vicinali, entrambe prese spesso di mira dai raid degli incivili: trovare i punti ciechi degli occhi digitali del sistema di videosorveglianza è un gioco da ragazzi.

Alcuni operai sono infine destinati al diserbo stradale nelle aree del territorio che non competono direttamente alla coop Sceas perché non comprese nell’appalto dell’igiene urbana: cinque addetti, dotati di zappe e decespugliatori, si occuperanno di falciare le erbacce in periferia.

La durata del progetto è stata prevista in 14 settimane di lavoro: l’avvio dei cantieri è previsto entro pochi giorni, non appena il Comune e la Regione termineranno di limare gli ultimi dettagli. I diciassette operai fanno parte di quelli prima stabilizzati e poi licenziati (nel mese di luglio del 2015) dalla multiservizi partecipata al cento per cento dal Comune di Sorso. Lo scorso dicembre è arrivata una soluzione per reimpiegarli in progetti mirati. Questo grazie all’approvazione di un emendamento di sintesi Pd-Fi – primi firmatari i consiglieri regionali Antonello Peru e Gavino Manca – alla legge finanziaria regionale.

L’emendamento prevede uno stanziamento di 500mila euro di cui, almeno per ora,
la Regione ne ha stanziati soltanto 169mila. Di questa somma – secondo il piano economico approvato dalla giunta comunale – il 43 per cento (72.799 euro) è destinato a coprire le spese gestionali, mentre il restante 57 per cento (96.119 euro) servirà per pagare gli stipendi agli operai.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro