Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Scuole medie, a Sassari il 5 per cento degli studenti fuma

378 ragazzi intervistati dalla Assl nell'ambito del progetto "Adolescenti e tabagismo"

SASSARI. Il 5% degli adolescenti sassaresi fuma. Il dato emerge dalle interviste fatte a 378 studenti delle scuole medie cittadine nell'ambito del progetto «Adolescenti e tabagismo», realizzato dal Centro antifumo dell'Assl sassarese.

Durante l'anno scolastico appena concluso gli operatori hanno incontrato 200 studenti di prima media e 178 della seconda delle scuole Brigata Sassari, Monte Rosello Basso, Salvatore Farina e Perfugas, che comprende anche le sedi di Ploaghe e Chiaramonti. Dai questionari è emerso che il 95% degli studenti di prima media non ha mai fumato, mentre il 5% ha fatto almeno una boccata.

Nessuno si dichiara fumatore, e il 99% dice di non aver fumato nel mese precedente alla compilazione del questionario. Agli studenti è stato chiesto se ci fossero fumatori in casa: è emerso che nel 43% delle loro famiglie non fuma nessuno.

Nel 31% dei casi fuma il padre, mentre le mamme fumatrici sono il 25%. I nonni fumatori sono il 17%, gli studenti con un fratello o una sorella che fumano sono il 10%. Gli operatori del Centro antifumo hanno svolto diverse lezioni in classe per spiegare il fenomeno del tabagismo e informare i ragazzi delle conseguenze, per accompagnare le scuole verso la loro trasformazione in luoghi liberi dal fumo.