L’acqua nei vigneti, ci pensa il progetto Ga-Vino

Il dipartimento di Agraria presenta un sistema automatizzato per gestire l’irrigazione delle aziende

SASSARI. Il settore vitivinicolo della Sardegna rappresenta una realtà importante dell’economia dell’isola, come dimostrato dai numeri relativi ai fatturati aziendali e dalle presenze e riconoscimenti dei prodotti sardi nelle vetrine nazionali e internazionali. Le imprese sono sempre più impegnate nella ricerca di una produzione migliore dal punto di vista quantitativo e qualitativo, sia per soddisfare le esigenze di mercato e dei consumatori, sempre più orientati all’acquisto di prodotti eco-sostenibili, sia in un’ottica di contenimento dei costi di produzione.

I recenti studi mettono in luce che l’area del bacino del Mediterraneo sarà quella maggiormente influenzata dai cambiamenti climatici futuri, con maggiori rischi di eventi estremi (ondate di calore, piogge intense in determinati periodi, e siccità). Ecco perché è importante conoscere e quantificare le esigenze idriche del sistema viticolo per poter sfruttare e gestire al meglio le risorse disponibili in azienda.

Per una migliore competitività sul mercato ormai è diventato fondamentale dotarsi di strumenti tecnologici innovativi, per implementare metodologie di agricoltura di precisione, raccogliendo ed elaborando informazioni utili a migliorare efficienza, produttività e sostenibilità aziendale.

Giovedì, nei locali del dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari in viale Italia 39 si terrà il meeting di avvio del progetto Ga-Vino coordinato da Costantino Sirca, ricercatore nell’ateneo di Sassari. Sono previsti gli interventi dei partner di progetto, in particolare i ricercatori dei due atenei di Sassari (dipartimento di Agraria) e Cagliari (dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica), dell’istituto di Biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche e di Agris Sardegna, che collaborano con un gruppo di aziende vitivinicole regionali. Il progetto mira alla realizzazione di un sistema automatizzato per il monitoraggio delle condizioni idriche del vigneto che nell’ottica di un utilizzo sostenibile e mirato delle risorse idriche, fornisca un valido supporto nella gestione razionale dell’irrigazione aziendale. Il progetto Ga-Vino, iniziato ufficialmente a maggio 2018, è stato finanziato con fondi Por Sardegna Fesr 2014/2020 nell’ambito di un bando volto alla presentazione di proposte finalizzate alla realizzazione di azioni cluster “top-down” (progetti che hanno l’obiettivo di sviluppare iniziative di innovazione e trasferimento tecnologico attraverso la sperimentazione e la collaborazione tra organismi di ricerca e imprese).

Tutte le imprese del settore interessate a partecipare possono chiedere di
entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento, inviando il modulo di adesione, scaricabile dal sito web del progetto (http://sites.unica.it/progetto-ga-vino/) dove sono disponibili tutte le informazioni relative al progetto e l’elenco delle imprese attualmente coinvolte



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro