Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

L’aggregazione nel segno del tennis

I 40 anni del club festeggiati con il torneo “I giovani crescono”

CHIARAMONTI. E’ stata una bella giornata di aggregazione e di sport nata sotto il segno del tennis quella organizzata domenica scorsa dal Tennis Club Chiaramonti, con il patrocinio del Comune e sponsorizzata dall’Acli Sassari e dall’Associazione Fap Acli (Federazione anziani e pensionati), in occasione del primo torneo provinciale di tennis “I Giovani Crescono”. Una manifestazione voluta a chiusura della stagione 2017/2018, con cui si sono anche festeggiati i 40 anni di vita e di attività del Tennis Club Chiaramonti, presieduto da Alessandro Muroni, e che ha visto la partecipazione di 36 atleti nati dal 2004 al 2013 e provenienti da diversi Club e circoli della provincia. Oltre a quelli di Chiaramonti hanno infatti partecipato bambini e ragazzi di Pattada, Bonorva, Osilo, Ploaghe, Ittiri, Usini, Tissi, dell’Accademia di Sassari e dell’Ipertennis di Ottava. Tutti si sono affrontati a suon di palline dando vita a un torneo avvincente e molto applaudito e che si è svolto secondo la formula “Rodeo”. Per quanto riguarda i bambini del Gruppo A sono arrivati in finale i bravissimi Eva Piras di Tissi e Luca Guido di Sassari che l’ha spuntata dopo una partita leale e combattuta. Per gli adolescenti (Gruppo B), dopo la fase eliminatoria, sono arrivati in finale la portacolori locale Giada Unali e l’osilese Antonio Piana, che ha prevalso sulla giocatrice chiaramontese. A chiudere i giochi è stato l’incontro finale tra i due vincitori del torneo: Antonio Piana, vincitore del gruppo B e Luca Guido, vincitore del gruppo A, e a cui sono andati i due trofei in palio. Tutti gli atleti partecipanti hanno ricevuto in dono la medaglia ricordo a testimonianza di una giornata vissuta non solo all’insegna della competizione sportiva ma soprattutto dell’amicizia e dell’incontro. Una manifestazione ben riuscita, come sottolineato dal segretario Mario Pinna al momento delle premiazioni, grazie alla partecipazione di tante persone, dai volontari della Croce Azzurra agli sponsor e ai cuochi, senza dimenticare i dirigenti, i bambini e i genitori che hanno anche creato bei momenti di aggregazione come il pranzo offerto a tutti, occasione per stringere amicizie e lasciare un bel ricordo.

Letizia Villa