Bottidda 

Il Goceano si riconosce nel Panathlon

I sindaci hanno sottoscritto la Carta dei diritti dei ragazzi nello sport

BOTTIDDA. Si sono riuniti nella sala consiliare del Comune di Bottidda i sindaci dei nove Comuni del Goceano per sottoscrivere le carte dei diritti del ragazzo nello sport e dei doveri del genitore nello sport del Panathlon.

I rappresentanti del Panathlon International, Lello Petretto, governatore dell’Area 13 Sardegna, Raimondo Meledina presidente del Club di Ozieri ed Emiliano Contu, addetto alle sottoscrizioni delle carte hanno presentato quali siano gli ideali, le attività e le finalità del Panathlon.

Nei loro interventi il presidente della Comunità montana del Goceano e sindaco di Benetutti Enzo Cosseddu, il sindaco di Bottidda Daniele Cocco, i rappresentanti presenti e l’assessore allo Sport della Comunità montana del Goceano Ivo Nieddu hanno rimarcato la funzione sociale dello sport, quale strumento di coesione sociale e, di benessere psico-fisico delle comunità. Tante le proposte emerse nell’assemblea, tra cui la volontà di riproporre nel territorio del Goceano l’iniziativa similare ai Panathlon “Friendly games”, che lo scorso maggio ad Ozieri hanno riscosso successo.

Dopo la sottoscrizione del Carte,
l’impianto in terra sintetica del campo di calcio di Bottidda ha ospitato un quadrangolare di calcetto a cui hanno preso parte le formazioni delle Vecchie glorie dell’Ozierese e del Goceano, gli amministratori del territorio e del Panathlon Club Ozieri.

Elena Corveddu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro