Solidarte centra l’obiettivo due giorni per il Coros

Terza edizione promossa dal Rotary Club Sassari Nord e dall’Unione dei Comuni Alla manifestazione a Tissi erano presenti le assessore regionali Spano e Piras 

TISSI. Due giorni con “Solidarte”. La manifestazione promossa dal Rotary Club Sassari Nord con ’Unione dei Comuni del Coros ha centrato l’obiettivo. Nata nel 2016 con l’obiettivo di promuovere le produzioni tipiche e la solidarietà attraverso l’arte in tutte le sue forme, ha richiamato un pubblico di visitatori e artisti che si sono spesi per raggiungere il risultato. La manifestazione si è aperta sabato con l’esibizione degli Sbandieratori e Musici della Città dei Candelieri a cui sono seguita nella seconda parte della giornata e ieri, l’esposizione delle opere create dagli autori, concerti di band e di corali e le performance di attori e cabarettisti con la direzione artistica di Vittoria Nieddu e quella teatrale e musicale di Andrea Desole. Il tutto condito dalla degustazioni di prodotti del territorio. I visitatori hanno avuto inoltre l’occasione di aderire allo spirito dell’iniziativa, offrendo un contributo personale per le iniziative di solidarietà del Rotary Club Sassari Nord, presieduto da Luigi Esposito.

Sabato sera all’ex Mà una partecipata tavola rotonda ha affrontato il tema della programmazione territoriale della giunta regionale per l’Anglona e il Coros con le assessore della Difesa dell'ambiente, Donatella Spano, e dell'Industria, Maria Grazia Piras.

«Con “Anglona e Coros “Terre di tradizioni”, la giunta Pigliaru ha messo in piedi un ambizioso progetto da 26 milioni di euro per lo sviluppo economico e l’occupazione di Anglona e Coros», ha affermato l'assessora Spano sottolineando la visione della sostenibilità per la Sardegna abbracciata dall'esecutivo: «Sono previste azioni di valorizzazione turistica degli attrattori culturali e ambientali attraverso un sistema di percorsi che innalzano complessivamente l’accessibilità turistica dell’area. Auspichiamo che gli interventi siano realizzati con la massima attenzione alla riduzione degli impatti ambientali». Spano ha quindi presentato il ventaglio di interventi ambientali nell’area interessata dall’Accordo di Programma, soffermandosi su alcuni di questi, come per esempio la grotta de su Coloru, un Sic, Sito di interesse comunitario, di 65 ettari designato nel 2013 a tutela di alcune specie di pipistrelli»

«Il senso degli interventi messi in campo dalla Regione è chiaro – ha affermato Maria Grazia Piras –: supportare lo sviluppo delle diverse aree con una pianificazione condivisa con le popolazioni locali. Una visione che non prevede azioni una tantum, ma che si basa su iniziative strategiche di lungo periodo». L’assessora Piras ha poi ricordato le numerose azioni portate avanti dall’Industria a sostegno del mondo imprenditoriale. «Lo spopolamento delle zone interne si combatte con il rafforzamento delle imprese – ha proseguito Maria Grazia Piras –. Se le aziende producono si creano posti di lavoro. E queste sono le premesse perché i giovani restino nella loro terra e costruiscano qui il loro futuro».

I lavori sono stati introdotti dal sindaco di Tissi , Giovanni Maria Budroni, e da Luigi Esposito. Hanno partecipato Franco Spada, presidente dei Comuni del Coros;
Gian Carlo Zichi dell’Arcidiocesi di Sassari; Gavino Sini, presidente della Camera di Commercio di Sassari; Guido Sechi, commissario dlla Provincia di Sassari; Luca Deidda Prorettore dell’Università sassarese e i rappresentanti delle organizzazioni di categoria, firmatarie dell’accordo.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro