AMBIENTE 

Rifiuti, a Stintino le prime sanzioni per i rifiuti alla Pelosa

STINTINO. Arriva l’estate e scatta la guerra ai super cafoni della mondezza. Con l’invasione di turisti e il naturale aumento di rifiuti in paese e intorno alle spiagge il comune di Stintino corre ai...

STINTINO. Arriva l’estate e scatta la guerra ai super cafoni della mondezza. Con l’invasione di turisti e il naturale aumento di rifiuti in paese e intorno alle spiagge il comune di Stintino corre ai ripari contro i maleducati. L’attività di prevenzione e controllo avviata dalla polizia municipale del paese turistico che, nella settimana appena trascorsa, ha intensificato il monitoraggio contro l’abbandono e l’errato conferimento dei rifiuti sul territorio comunale ha già dato i suoi frutti. Sono già state 35 le sanzioni applicate ai cafoni del sacchetto, per importi che variano tra i 100 e i 400 euro.

Le sanzioni sono state elevate nei confronti di utenti che, nonostante le raccomandazioni, effettuano in modo scorretto la differenziata o che conferiscono i rifiuti nelle isole ecologiche e, in particolare, nella nuova allestita sulla strada della Pelosa.

Quest’ultima, posta in prossimità dell’ultima discesa a mare, viene posizionata la mattina per essere rimossa alla sera ed è riservata alla raccolta dei rifiuti prodotti nell’arco della giornata da chi frequenta la spiaggia. «La maggior parte delle sanzioni –
afferma il primo cittadino Antonio Diana – sono state fatte a chi invece di fare la raccolta differenziata a casa, decide di portare i rifiuti nelle isole ecologiche. Alla Pelosa, ad esempio, dove l'isola ecologica è riservata alle utenze della spiaggia, abbiamo fatto circa 20 sanzioni».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro