Delitti Monni e Masala, nuovo processo per Pinna: è indagato per tentato omicidio e rapina

Una nuova indagine per il 20enne di Nule è stata chiusa dalla Procura dei minori

NUORO. Si profila un nuovo processo a carico di Paolo Enrico Pinna, il 20enne di Nule condannato in due gradi di giudizio per gli omicidi di Gianluca Monni, lo studente di 19 anni di Orune, e di Stefano Masala, 29enne di Nule, delitti avvenuti il 7 e l'8 maggio del 2015. Il giovane ha infatti ricevuto l'avviso della conclusione delle indagini per rapina e tentato omicidio nei confronti di un 28enne di Ozieri, Gavino Mu.

L'inchiesta è della Procura dei minori di Sassari, perchè Paolo Enrico Pinna era minorenne all'epoca dei fatti contestati. La rapina risale al gennaio 2014: Gavino Mu era stato ferito con due colpi di pistola nel tentativo, fallito, di difendere l'auto di un amico, una Mercedes C200. Era questo l'obiettivo del malvivente, riuscito

poi a fuggire sulla vettura rubata e successivamente ritrovata nelle campagne di Nule. La nuova indagine su Paolo Enrico Pinna è emersa oggi in Corte d'Assise a Nuoro durante il processo ad Alberto Cubeddu, il 22enne di Ozieri, cugino di Pinna, anche lui imputato per i delitti Monni e Masala.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro