Tre giorni di festa patronale a Laerru

Da giovedì cerimonie religiose, balli, concerti e una sfilata di abiti da sposa

LAERRU. Tre giorni di festa per il fine settimana più atteso dell’intero anno. Quello che inizierà giovedì 19 luglio non sarà infatti per Laerru un fine settimana come tanti altri. Giovedì inizierà la tre giorni di feste, cerimonie e riti in onore della patrona locale Santa Margherita.

Anche quest’anno il comitato organizzatore ha dovuto lavorare duro per mettere a punto un programma degno dell’importanza della festa. Un programma vario e che si caratterizza per l’attenzione rivolta ai contenuti religiosi della festa.

Tutto avrà inizio, giovedì 19, alle ore 18, con la tradizionale processione delle bandiere per le vie del paese. Seguiranno i vespri e, alle 22, gli amanti dei balli di gruppo, in particolare liscio e latino caraibico, potranno divertirsi con la musica di Rino Cossa.

Venerdì 20 sarà il giorno delle manifestazioni più importanti. Dopo la messa delle 8,30, il simulacro della santa verrà portato in processione. Ad accompagnarla, oltre al clero della diocesi, sempre presente in modo numeroso, ci sarà anche la banda musicale di Ploaghe.

Seguirà, quindi, la messa solenne in onore di Santa Margherita.

Alle 22, in piazza, si sentiranno risuonare le note di Max Pezzali e degli 883. Non ci saranno proprio loro sul palco di piazza della Vittoria, ma un quintetto di tutto rispetto, i “Tieni il tempo”, una tribute band di forte impatto, che conta nel suo repertorio anche brani
di propria produzione.

Sabato 21 la festa si concluderà all’interno di una cornice decisamente elegante. Alle 22, andrà infatti in scena “C’era una volta… la sposa”, sfilata di abiti femminili da matrimonio che coprono gli ultimi ottant’anni della storia della moda italiana.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro