Maturità, fioccano i 100 per gli studenti sassaresi

Record per il liceo Spano: 11 alunni col massimo, 4 con lode e nessun bocciato Solo l’1 per cento non passa l’esame: livello alto anche all’Azuni, Figari e Castelvì 

SASSARI. Il boom lo fa il liceo scientifico “Spano”: sulla sua bacheca luccicano undici 100, di cui quattro con “lode”, e nessuno dei 136 studenti ammessi all’esame di maturità è stato bocciato. Nelle altre scuole superiori cittadine l’esame di Stato si è chiuso con i soliti alti e bassi, e a fare notizia è il liceo Azuni, da sempre un’eccellenza fra gli istituti sassaresi, che per una volta chiude senza “lode”.

In generale la percentuale dei bocciati è bassissima (nemmeno l’1 per cento) e sebbene le commissioni d’esame sembra siano state un po’ tirchie nel concedere le sognate lodi ai ragazzi, i 100 sono fioccati generosi.

Fra i vari istituti il liceo Spano spicca per le lodi guadagnate dagli studenti delle sue sei classi arrivate a fine percorso, ma anche al liceo Azuni, con otto classi e tredici studenti premiati con il 100 il livello dei ragazzi si è rivelato alto, nonostante Aristotele e le tre bocciature che hanno tolto un po’ di brillantezza al bilancio finale: «Come corpo docente siamo soddisfatti dei risultati conseguiti dai nostri studenti», commenta il dirigente vicario, Giovanni Pittorru. «In particolare i ragazzi del corso logico-filosofico, che quest’anno è arrivato per la prima volta all'esame di Stato, hanno dimostrato un’ottima preparazione: sei di loro sono stati valutati con 100 e quattro hanno avuto un voto superiore a 90».

Al liceo artistico “Figari” si brinda all’en plein: otto classi, più di duecento ragazzi sotto esame, tutti promossi, e ben sette di loro si portano a casa un bel 100.

«Il fatto che tutti i nostri ragazzi abbiano superato l’esame è per il nostro liceo un motivo di orgoglio, e ricompensa docenti, studenti e tutto il personale della scuola del grande impegno speso durante tutto il ciclo scolastico», dice il dirigente, Angelo Fara. «Evidentemente i ragazzi sono riusciti a esprimere bene la loro preparazione e il loro talento nelle varie discipline artistiche che studiano nei nostri corsi».

Niente musi lunghi anche al liceo “Margherita di Castelvì”, dove dei 227 studenti che hanno varcato la soglia dell’istituto per affrontare le prove d’esame, tutti hanno superato il primo grosso ostacolo della loro carriera. Tutti promossi, e fra di loro in diciannove festeggiano anche il 100.

«Non sono state assegnate lodi, ma il risultato globale è più che soddisfacente, e ci sono anche corsi che si sono rivelati d’eccellenza, come il linguistico internazionale a opzione spagnola, dove su 26 studenti abbiamo raggiunto ben sei 100», commenta il dirigente Gianfranco Strinna.

Anche all'Istituto Alberghiero i 100 non sono mancati (cinque studenti hanno ottenuto il massimo dei voti), mentre al tecnico industriale “Angioy” vince la classifica della scuola con più maturandi: 244 ammessi all'esame di Stato, divisi in tredici classi.

Non c’è stato il “tutti promossi”, con sei ragazzi che dovranno ripresentarsi davanti alle commissioni il prossimo anno. In compenso i diplomati con 100 sono stati otto, e fra le tesine presentate dai ragazzi molte potrebbero svilupparsi in veri progetti commerciali: «Le commissioni hanno apprezzato l’ingegno dei nostri studenti», spiega il dirigente, Luciano Sanna. «Alcune tesi
sono progetti davvero innovativi e accattivanti, come per esempio un’app per controllare e innaffiare le piante di casa a distanza, direttamente dal proprio smartphone, o altre, sempre nel campo della domotica, per ottenere il massimo efficientamento energetico delle nostre abitazioni».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro