Sassari, l'acqua non è potabile in mezza città

Nuova ordinanza del sindaco: eccessiva presenza di nitriti

SASSARI. Acqua di nuovo vietata in mezza città a Sassari. Lo stabilisce l'ordinanza emessa oggi 20 luglio dal sindaco Nicola Sanna, in seguito ai controlli dal dipartimento di Prevenzione che fa capo al Servizio di Igiene degli alimenti e della nutrizione dell'Ats Sardegna.

In base ai risultati delle analisi, l'acqua nei quartieri di Monte Rosello alto, Cappuccini, Rizzeddu-Monserrato e Badde Pedrosa, è stata dichiarata non idonea al consumo umano diretto come bevanda e per la preparazione degli alimenti. La causa è un'eccessiva presenza di nitriti.

Il disagio riguarda via Prati, via Leopardi, piazza Logulentu e via Giusti a Monte Rosello Alto, viale Mameli, viale Caprera, viale San Francesco, via Regoli, via Alagon, via Enzo e via Vittorio Veneto a Cappuccini, la località di Tingari, via Tola a Rizzeddu e la località di Badde Pedrosa.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro