Rimpasto in giunta a Sassari, entrano Manuela Palitta e Rossana Serratrice

Il sindaco consegna la Cultura all'esponente dell'Upc e cambia Amalia Cherchi con la consulente fiscale indicata dal Pd. Tensione tra i piccoli partiti che minacciano di passare all'opposizione

SASSARI. Sono Manuela Palitta e Rossana Tomasina Serratrice le due nuove assessore comunali nominate oggi, lunedì 23, dal sindaco di Sassari, Nicola Sanna. Un mini rimpasto che chiude la complessa partita legata all'assessorato alla Cultura, vacante da quasi un anno, e innesca un mini terremoto che promette di scuotere, per l'ennesima volta, la maggioranza che governa Palazzo Ducale. Per consentire la nomina di Manuela Palitta, funzionaria del Banco di Sardegna indicata dall'Upc, la corrente del Pd che fa capo all'ex senatore Silvio Lai, a cui il posto era in quota, ha infatti ottenuto in cambio la poltrona di assessore alle Politiche per i servizi al cittadino, affari generali, legali, decentramento, personale e servizi informativi, fino ad oggi nelle mani di Amalia Cherchi (Ora Sì), potenziata con la Programmazione, in capo al sindaco. Per ricoprire il ruolo i Dem hanno scelto Rossana

Tomasina Serratrice, consulente fiscale. Il passaggio non è stato però indolore, con l'assessora Cherchi che si è rifiutata di dimettersi di sua iniziativa, e i consiglieri di maggioranza espressione dei partiti minori che, scontenti per il cambio, minacciano di passare all'opposizione.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Premio ilmioesordio, invia il tuo libro