Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Proseguono sabato gli appuntamenti de “S’istiu maresu”

MARA. Un’opportunità di svago per coloro che risiedono a Mara tutto l’anno, e un modo per accogliere gli emigrati che nel periodo estivo tornano al loro paese d’origine e i turisti che decidono di...

MARA. Un’opportunità di svago per coloro che risiedono a Mara tutto l’anno, e un modo per accogliere gli emigrati che nel periodo estivo tornano al loro paese d’origine e i turisti che decidono di fare una capatina nel paese della Madonna di Bonuighinu. È “S’istiu maresu”, l’estate marese organizzata dal Comune con la collaborazione delle associazioni.

Dopo l’inizio dei giorni scorsi con l’associazione culturale Etnika in Boghes e Ballos, il programma delle iniziative prosegue sabato alle 22, con il coro Bonu Ighinu e il Gruppo folk di Mara, che organizzano una manifestazione corale e folkloristica con la partecipazione del coro Su Cuncordu di Pozzomaggiore. Il 4 agosto con inizio alle 20, la Pro loco di Mara organizza la “Festa dell'Emigrato”, con iniziative di accoglienza e di intrattenimento per gli emigrati, i residenti, i turisti.

L’appuntamento successivo di “S’istiu maresu” sarà il 18 agosto alle 19, quando l’associazione gastronomica culturale S’Acca Ezza organizzerà la serata gastronomica del vitello arrosto. Sempre nel mese di agosto, inoltre, in date da definire, è prevista la proiezione di tre film. Tutte le iniziative si svolgono in piazza Guglielmo Marconi. (m.b.)