Degrado 

Erbacce e cumuli di immondizia attorno all’area archeologica

PORTO TORRES. Una foresta sulle vecchie rotaie ormai inutilizzate in via Ponte Romano, piccole discariche qua e là in via Fontana Vecchia. Nonostante sia stata più volte richiamata l'attenzione sul...

PORTO TORRES. Una foresta sulle vecchie rotaie ormai inutilizzate in via Ponte Romano, piccole discariche qua e là in via Fontana Vecchia. Nonostante sia stata più volte richiamata l'attenzione sul tema, sembra che non interessi granché garantire decoro alla città turritana nelle zone limitrofe all'area in cui svettano i ruderi dell'antica Turris Libisonis.

Per quanto poco sia conosciuta fuori Porto Torres l'importanza e bellezza storica della colonia romana, non mancano i turisti specie stranieri che, sfidando il solleone, vagano nelle strade attorno alla zona archeologica cercando di ammirarla anche dall'esterno.

Ecco così che, a chi percorre via Ponte Romano, non può non cadere l'occhio sull'area delle rotaie dismesse, sia nel lato che s’affaccia sulle terme Maetzke che in quello che dà sulla stazione marittima. Cartacce e immondizie varie s'insinuano in arbusti cresciuti ormai come alberi. Di chi sia la responsabilità della pulizia dell'area poco importa al turista che certo, di fronte ad abbandono e disinteresse, non può ricavare un’immagine positiva.

In via Fontana Vecchia gli interventi di diserbo sono evidentemente stati effettuati recentemente, ma ai professionisti delle discariche non interessa: nell'area del ponte reflui ci sono le solite
buste con le solite lattine, i soliti barattoli, la solita plastica; davanti alla galleria che collega visivamente l'area archeologica con il ponte romano da oltre una settimana una busta d’indifferenziato giace a terra, aperta dagli animali selvatici.

Emanuele Fancellu

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro