Mobilità, servizi e cultura nei progetti del Comune

Interventi per oltre 5 milioni di euro, saranno finanziati dalla Rete metropolitana Sono dieci le schede predisposte. La soddisfazione del sindaco Sean Wheeler

PORTO TORRES. Dieci progetti per un importo totale di 5 milioni e 27mila euro quelli presentati dal Comune di Porto Torres alla Rete metropolitana del Nord Sardegna. I tempi, dal momento dell’erogazione del finanziamento, prevedono una gestazione di 24-36 mesi che serviranno per l’esecuzione delle progettazioni, delle procedure di gara e della fase di realizzazione dell’intervento.

I progetti si concentrano principalmente sul potenziamento della mobilità, sulla creazione di servizi in alcuni parchi urbani e su interventi per il miglioramento della fruizione dei luoghi culturali.

Mobilità pedonale e ciclabile. Sono previsti l’adeguamento migliorativo del tratto di pista ciclabile tra la spiaggia e la chiesetta di Balai Lontano (600mila euro), il completamento dell’anello ciclabile urbano per il raccordo con la rete ciclabile regionale proveniente da Badesi (1,2 milioni di euro) e la realizzazione di due nuove stazioni di bike sharing per prelievo-deposito nelle zone del parco di San Gavino e in via dei Corbezzoli (80mila euro).

Qualità della vita. Il rifacimento della pavimentazione del Lungomare con un percorso per non vedenti e disabili (1,5 milioni di euro): allo stato attuale è deteriorata e difficilmente fruibile da persone normodotate. Oltre a non essere a norma rispetto all’accessibilità degli spazi e all’abbattimento delle barriere architettoniche. Nella scheda c'è anche il parco urbano Baden Powell (300 mila euro), dove è stata prevista un’area per gli incontri degli scout dove poter posizionare le tende e le strutture di supporto per queste attività. Nel progetto anche la realizzazione dei servizi igienici e delle opere impiantistiche (idriche, fognarie, elettriche), la realizzazione di strutture per lo sport, delle zone barbecue e degli arredi (tavoli, panchine e panche in legno).

Attrattori culturali. Sono stati progettati interventi per il Museo del Porto (200mila euro), per il Teatro comunale Andrea Parodi (400mila euro per rifacimento facciata), per il palasport Alberto Mura (300mila euro per opere di ristrutturazione che comprendono il rifacimento del parquet di gioco, la ristrutturazione di bagni e infissi e l'acquisto canestri) e per il palazzo del Marchese (355mila euro per la ristrutturazione dell'immobile e diverse azioni di marketing, tra cui anche la creazione di un bookshop dedicato alla mostra permanente di Andrea Parodi). E’ stato previsto un intervento per la Festha Manna (90mila euro): per l'implementazione del marketing con l'obiettivo di incrementare il turismo di fedeli e ribrandizzare l'immagine di Porto Torres e per acquistare transenne, gazebo e una tensostruttura per eventi da usare in caso di maltempo. «I binari su cui ci siamo mossi principalmente sono quelli della mobilità sostenibile – dice il sindaco Sean Wheeler -, tema da anni al centro delle politiche dell'Unione Europea. Intendiamo usare questi fondi, inoltre, per potenziare i parchi, contribuendo alla loro modernizzazione attraverso punti wifi, aree giochi, fitness e ristrutturazioni».

Il primo cittadino ritiene importanti anche le schede per il turismo e i grandi eventi, che prevedono interventi di adeguamento dei poli d’interesse culturale e museale, azioni
di promozione del territorio e sistemazione di strutture per lo svolgimento di appuntamenti culturali e sportivi. «Una progettazione che riteniamo armonica – ha concluso il sindaco Sean Wheeler – rispetto agli obiettivi di crescita, condivisione e unione di tutta la Rete Metropolitana».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro