Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Bulzi in rima, il paese raccontato dai poeti del passato e del futuro

BULZI. Ritorna domani alle 21 nella suggestiva cornice de sa carrera de s’impresa, “Bulzi in rima”, la bella rassegna di poesie, racconti, aneddoti e fatti divertenti della storia di Bulzi, prezioso...

BULZI. Ritorna domani alle 21 nella suggestiva cornice de sa carrera de s’impresa, “Bulzi in rima”, la bella rassegna di poesie, racconti, aneddoti e fatti divertenti della storia di Bulzi, prezioso lascito dei poeti di ieri e dei poeti di oggi, giunta quest’anno alla sua terza edizione. A leggere le poesie dei vecchi poeti bulzesi di un tempo e di quelli di oggi sarà Rolando Piana che dialogherà insieme ad Angelo Ricciu e insieme al pubblico sulla poesia e sulla sua importanza culturale e sociale, sulle antiche tradizioni di questo piccolo e vivace centro dell’Anglona e sui suoi personaggi. Un modo semplice, simpatico ed originale per poter ricordare e sbocconcellare tutti insieme scene di vita quotidiana di altri tempi, aneddoti curiosi e avvenimenti storici più o meno importanti vissuti dalla comunità. Ospiti della rassegna saranno quest’anno il “Coro a cuncordu” della Confraternita di Santa Croce di Bulzi e in cantante folk perfughese Gian Daniele Calbini. L’evento è promosso dalla Biblioteca comunale di Bulzi e dall’assessorato comunale alla Cultura. (m.t.)