Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Mura: opposizione ancora sotto shock

Il sindaco di Padria replica alle accuse di immobilismo: tanti i progetti in campo

PADRIA. «Altro che immobilismo politico – replica il sindaco Alessandro Mura alle contestazioni della minoranza consiliare – Sono dichiarazioni strumentali ed infondate di una opposizione ancora sotto shock per la sconfitta elettorale, faziosa, senza idee ed argomenti».

Ed elenca, il sindaco Mura, i progetti finanziati e realizzati. «Nell’ambito delle politiche occupazionali, i tirocini formativi, le borse lavoro, il servizio civile, il cantiere relativo alla pulizia dei fiumi». Altri interventi richiamati dal sindaco riguardano «la cittadella sportiva (piscina comunale, campo di basket, calcetto), perché i giovani sono il futuro del paese”, il progetto socialità e sport, finanziato, dopo avviso regionale, al quale il Comune di Padria ha partecipato, con cui tutti i bambini e le bambine di Padria stanno svolgendo, già da giugno e fino a settembre, attività ludico-sportive nelle vie e nelle piazze del paese». Ancora, ricorda Alessandro Mura, il corso di formazione per l’abilitazione all’utilizzo dei defibrillatori, 12 unità, 2 per ogni associazione di volontariato, il premio di Laurea Santa Giulia, istituito, per la prima volta nella storia del paese, la manutenzione straordinaria di quattro strade di penetrazione agraria (s’Ebbaia, Concas, Pont’enas, Sas Naules. A giorni, inoltre, precisa il sindaco, «partiranno i lavori di sistemazione della viabilità interna dell’abitato». Realizzati, ancora, due punti di raccolta acqua nel territorio, un intervento urgente di ampliamento dei loculi cimiteriali (60), «organizzati e svolti – aggiunge Mura - per promuovere la storia, la cultura e le tradizioni di Padria, oltre 15 tra eventi, celebrazioni e commemorazioni». Per la Tasi, infine, «abbiamo provveduto a dimezzarla per tutte e 13 le attività commerciali ed artigianali e a ridurla per le seconde abitazioni». Essere riusciti – chiude Mura– a realizzare alcune delle azioni con fondi comunali e in assenza di finanziamenti statali e regionali è motivo di orgoglio, e soddisfazione».

Mario Bonu