Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Morte in mare a Castelsardo: grossi squarci nella barca, è affondata in pochi secondi

La barca affondata davanti a Punta Tramontana (foto Ivan Nuvoli)

L'esame dello scafo ha chiarito solo una parte della dinamica dell'incidente in cui hanno perso la vita il dentista di Sennori Pier Tonio Spanu e l'urologo sassarese Giovanni Di Maria

CASTELSARDO. Squarci molto evidenti che per profondità e dimensioni sarebbero riconducibili a un impatto della barca sugli scogli affioranti avvenuto a velocità non proprio moderata.

Sarebbe emersa questa dinamica a conclusione dell'esame eseguito ieri 12 agosto sul cabinato affondato venerdì notte nel mare di Lu Bagnu, a Castelsardo. Incidente nel quale hanno perso la vita il dentista di Sennori Pier Tonio Spanu, di 70 anni (proprietario della barca e esperto di navigazione) e l'amico urologo sassarese Giovanni Di Maria, di 69.

Ma se è chiaro che la barca sia affondata a causa dell'impatto sugli scogli, resta da capire perché i due amici si siano trovati nella condizione di finire nella secca.

Tutte le ipotesi sulle cause dell'incidente sul giornale in edicola e nella versione digitale