Miasmi e rumori dall’isola ecologica

Residenti di via Roma esasperati: «Bidoni e piazzale non vengono mai lavati»

PORTO TORRES. In attesa che arrivi il mese di settembre per eliminare le isole ecologiche dalle piazze cittadine, come affermato a più riprese dall’amministrazione comunale, la situazione in via Roma sta ormai diventando insostenibile per i residenti.

Svegliati regolarmente in piena notte dallo scarico delle bottiglie in vetro degli esercizi commerciali, nauseati di prima mattina dai rifiuti abbandonati dai nemici delle differenziata che ammorbano tutta l’area.

«Nell’ultimo fine settimana il “concerto” delle bottiglie che finivano nei contenitori è durato sino alle 4,15 – lamenta Emanuele Faedda – e la mattina dopo buste di spazzatura di ogni tipo che lasciavano una scia di odore nauseabondo in via Roma verso via Mare: il problema è che questi bidoni non vengono mai lavati – come segnalato costantemente al Comune e all’azienda Ambiente 2.0 – e meno che mai il piazzale dove sono posizionati i nove bidoni della raccolta».

L’assessorato all’Ambiente ha constatato da tempo il fallimento delle isole ecologiche sul territorio comunale, dopo gli attacchi dell’opposizione in consiglio comunale e dei cittadini sui
social. Bisogna però aspettare la fine dell’estate per avviare la procedura di rimozione delle isole, facendo soffrire per un altro mese chi abita in via Roma. Questa mattina, come da capitolato, è previsto lo svuotamento dei contenitori della frazione umida dalle isole. (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro