Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Tragedia in mare a Castelsardo, l'ultimo saluto a Giovanni Di Maria e Pier Tonio Spanu

Centinaia di persone hanno assistito alla cerimonia funebre celebrata a San Giuseppe, affollando anche l'esterno della chiesa, per i due medici di Sassari e Sennori morti la settimana scorsa

SASSARI. Due famiglie unite nel lutto e nel dolore, con dignità e la forza della fede, e una chiesa traboccante di amici e colleghi per l'ultimo saluto a Giovanni Di Maria e Pier Tonio Spanu, l'urologo sassarese e il dentista sennorese morti nel naufragio nelle acque di Lu Bagnu, a Castelsardo. Sono state centinaia le persone che ieri pomeriggio hanno assistito alla cerimonia funebre celebrata a San Giuseppe, affollando anche l'esterno della chiesa.

Due bare identiche sulle quali erano poggiate due uguali corone di rose bianche hanno sottolineato il legame che univa le vittime della nuova tragedia del mare che si è consumata nella notte tra venerdì e sabato scorso. Un'amicizia profonda, compagni di pesca nel tempo libero, i due professionisti di 69 e 70 anni sono stati insieme anche nell'addio dalla vita terrena per volere di entrambi i familiari.

«A nome di tutti noi, ringraziamo quanti ci sono stati vicino in questa occasione e ci impegniamo affinché il dolore che stiamo affrontando si trasformi in amore - ha detto sull'altare la moglie di Giovanni Di Maria, Ornella -. È dura, è davvero dura, ma Dio è sempre un Dio che ama, ricordiamolo, anche quando può apparire che ci abbia inflitto una punizione. Vogliamo ricordare Giovanni e Pier Tonio per la loro bontà e purezza di spirito».

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

Due medici morti in mare a Castelsardo, il recupero del motoscafo