Multiservizi: «Capiamo i disagi, ma è un obbligo tagliare l’erba»

PORTO TORRES. Il taglio dell’erba effettuato nei giorni scorsi dalla Multiservizi – sopra le spiagge delle Acque Dolci - è diventato oggetto di segnalazione in consiglio comunale. Nelle settimane...

PORTO TORRES. Il taglio dell’erba effettuato nei giorni scorsi dalla Multiservizi – sopra le spiagge delle Acque Dolci - è diventato oggetto di segnalazione in consiglio comunale. Nelle settimane scorse i consiglieri di opposizione avevano segnalato gli attrezzi sfalcia erba in azione sopra l’arenile del Lungomare, il cui rumore disturbava i bagnanti e i turisti presenti sulle spiagge. «Purtroppo l’erba cresce e va tagliata – dice l’amministratore unico della Multiservizi –, dopo gli interventi effettuati a maggio e giugno, e non possiamo intervenire alle 5 del mattino quando le spiagge sono vuote in quanto disturbiamo il sonno dei cittadini che vivono nelle zone adiacenti alle spiagge». Il problema nasce poi dal fatto che, secondo la segnalazione, gli operai non possono tagliare le erbacce neanche di mattina e nel pomeriggio perché ci sono sempre i bagnanti che possono essere disturbati. Aggiunge l’amministratore
della Multiservizi: «Capisco che ci possano essere disagi dovuti al rumore e agli odori delle attrezzature meccaniche utilizzate, ma non penso che circa 10 giorni di lavoro all’interno della stagione estiva rovinino l’estate ai turisti oppure ai cittadini di Porto Torres». (g.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro