Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Notte magica a Sennori sotto il cielo stellato brindisi con 2500 calici

SENNORI. Grande successo a Sennori per la notte di Calici di stelle all’insegna delle stelle cadenti. Venerdì scorso il paese della alta Romangia ha fatto registrare il tutto esaurito con 2500 calici...

SENNORI. Grande successo a Sennori per la notte di Calici di stelle all’insegna delle stelle cadenti. Venerdì scorso il paese della alta Romangia ha fatto registrare il tutto esaurito con 2500 calici venduti e poco meno di seimila presenze lungo il percorso enogastronomico ritagliato nel centro storico.

La serata è cominciata intorno alle 19.30 quando l’immensa mole di visitatori, tra i quali molti turisti, hanno assistito alla inaugurazione della manifestazione suggellata nel centro culturale.

La festa è cominciata dopo i saluti del primo cittadino Nicola Sassu, della consigliera delegata alla Cultura, Elena Cornalis, e del presidente della Pro loco, Riccardo Sara. A fare da apripista il coro sardo Sonos de coro e i balletti del gruppo minifolk Sos Femineddos, che hanno ballato insieme a una rappresentativa femminile del gruppo folk Janas, accompagnati dal giovane organettista sennorese Mattia Maccioccu, che per la prima volta si è esibito in pubblico.

A quel punto gli stand enogastronomici avevano già apparecchiato i banchetti per servire le prelibatezze, preparate rigorosamente con prodotti locali. I ticket hanno iniziato a correre veloci di mano in mano. E così anche i calici. Infatti intorno alle 22 dal Comune hanno dovuto dare fondo alle scorte di magazzino. Tutti hanno potuto passeggiare degustando vino e assaggiando i piatti della tradizione sennorese comodamente lungo il percorso, che dava la possibilità alla folla di defluire in maniera molto fluida.

Le mostre di Sennori Art, Vanni Rocca, Vanna Sassu, Simona Goxhoi, Maria Canu, hanno avuto grande risalto e così l’installazione di Battistina Casula sotto il piazzale della chiesa con i suoi tanti cestini ha riscontrato un grande successo di pubblico.

I bambini hanno affollato lo stand dell’associazione “Il colore del vento” partecipando al laboratorio di aquiloni e le sculture di palloncini.

L’atmosfera è poi diventata ancora più calda quando è iniziata la musica dei diversi gruppi musicali locali: Apaches, Lello Delogu & C, Anima Soul, Ceppe Canu, Franco&Giacomo, Paolino band, Fabio Melis. Ognuno ha scelto la postazione più consona ai propri gusti trascorrendo la fine della serata nelle diverse postazioni dislocate nelle vicinanze degli stand per le degustazioni. Grande presenza anche nella postazione dei telescopi, dove i visitatori hanno osservato le stelle e i pianeti ascoltando le brevi lezioni dell’Associazione astronomica turritana.

Salvatore Santoni