Armato di pistola rapina una farmacia

Il giovane è scappato a piedi, il bottino è di 800 euro. Indagini della squadra mobile, recuperata l’arma vicino a una scuola 

SASSARI. «Soldi...soldi...soldi...», l’ha ripetuto per tre volte senza aggiungere altro il rapinatore solitario che - nel primo pomeriggio di ieri - è entrato pistola in pugno nella farmacia di via Togliatti e si è fatto consegnare il denaro in cassa, circa 800 euro. Poi la fuga a piedi nel corso della quale si è disfatto del cappellino e dell’arma che è stata recuperata dagli investigatori e si è rivelata una pistola giocattolo (anche se una ottima imitazione di quelle vere).

Appena è scattato l’allarme, sul posto sono arrivati gli agenti della sezione volanti della questura e i carabinieri. Le indagini sono affidate agli investigatori della squadra mobile. Gli agenti della polizia hanno cominciato a visionare le immagini registrate dalle telecamere e raccolto alcuni elementi che potrebbero tornare utili per identificare il rapinatore.

L’allarme è scattato poco prima delle 16,30 e quando polizia e carabinieri sono arrivati in via Togliatti il bandito (giovane, con il volto parzialmente coperto e un cappellino in testa) si era già dileguato a piedi, ma non è escluso che ci fosse un complice ad attenderlo in auto o in moto.

Gli investigatori della squadra mobile hanno ricostruito l’accaduto. Quando il rapinatore (giovane, potrebbe anche non essere italiano ma le testimonianze sono discordanti) è entrato, in farmacia erano presenti la titolare, una dipendente e un cliente. Il malvivente ha minacciato i presenti con la pistola e poi si è diretto verso la cassa. Ha chiesto i soldi che gli sono stati consegnati senza particolari resistenze: in tutto circa 800 euro. Azione rapidissima, durata un paio di minuti. Quindi la fuga a piedi verso la parte alta, la svolta in via Cottoni in prossimità della scuola. Qui gli investigatori della Mobile avrebbero recuperato la pistola giocattolo, il copricapo e anche una sorta di poncho di colore scuro che - stando alle testimonianze - potrebbe essere compatibile con l’abbigliamento del rapinatore (la conferma si avrà anche dalla registrazione delle telecamere della farmacia ma anche di altri esercizi commerciali che si affacciano lungo il percorso fatto dal giovane).

Diversi i controlli effettuati subito dopo la rapina che però non hanno dato risultati immediati.

Pare comunque che la polizia sia in possesso di elementi
interessanti che nelle prossime ore potrebbero anche dare una svolta all’attività investigativa. Controlli anche su alcune persone che sarebbero state notate in prossimità della farmacia di via Togliatti nelle fasi immediatamente precedenti alla rapina.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro