La Demones Basket compie 60 anni

La storica società lancia una campagna per recuperare il campo del Pinceto

OZIERI. Si avvicina il gran giorno della celebrazione dei sessanta anni della Demones Basket e la società si prepara ai festeggiamenti onorando il suo impegno di avere «più canestri in città», ovvero di creare spazi nei quali un canestro dia la possibilità a tutti di cimentarsi in questo sport e aree di incontro tra i ragazzi, i bambini e anche i loro genitori.

È questo lo spirito che sta animando l’iniziativa intrapresa in questi giorni di avviare il recupero del vecchio campo all’aperto della ex palestra del Pinceto, quello che nel 1958 fu “creato”, nel vero senso della parola, dai ragazzi che fondarono la Demones e che per quella iniziativa si ispirarono alle famose “scarpette rosse” del Basket Milano.

Oggi come sessanta anni fa la Demones ha avviato il recupero del campo che sarà inaugurato ufficialmente venerdì 31 agosto alle 19 con il simbolico taglio del nastro e la scopertura di una targa celebrativa dei sessanta anni della società.

Sarà una prima fase, che per ora sta vedendo i dirigenti della storica squadra di pallacanestro all’opera per ripulire e pitturare il campo e sistemare i canestri, ma il prossimo obiettivo è quello di realizzare un fondo nuovo più idoneo al gioco e più sicuro per le caviglie degli atleti che lo utilizzeranno, anche con il concorso della cittadinanza (chi volesse contribuire può donare sull’Iban IT48 A0101585000000070458999). «Si sa i sogni devono essere alimentati - dicono dalla Demones - e questo è un sogno che dura da 60 anni, iniziato grazie al lavoro
dei fondatori e che può proseguire grazie all’aiuto di tutti».

L’evento di venerdì prossimo è stato organizzato con il patrocinio del Comune di Ozieri e della Pro Loco e sarà allietato dalla musica del duo Sweet Crazy formato da Amalia Farris e Marta Cantara. (b.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro