Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Monsingnor Angelo Becciu nella sua Pattada celebra la prima messa da cardinale

Monsignor Angelo Becciu a Pattada mentre celebra la sua prima messa da cardinale (foto Ivan Nuvoli)

Nella chiesa di Santa Sabina gremita di folla il porporato saluta i suoi concittadini, esprime vicinanza al Papa in questi giorni di polemiche e plaude a chi ha accolto i migranti della nave Diciotti

PATTADA. Applausi, sorrisi e commozione accolgono il ritorno a Pattada da cardinale di Angelo Becciu, arrivato nel suo paese natale per la festa patronale di Santa Sabina. Nella piccola chiesa stracolma di fedeli la santa messa celebrata proprio dal neo cardinale. Prima della funzione religiosa, il sindaco di Pattada, Angelo Sini, ha voluto ringraziare a nome di tutta la comunità 'don Angelinò - come ancora in paese chiamano il porporato - «per le precise prese di posizione, le sue lotte per contrastare lo spopolamento dei piccoli centri della Sardegna, per il suo impegno in difesa dei più deboli in un momento in Europa si alzano muri». «Sono onorato di darle il ben tornato, don Angelino», ha detto emozionato il primo cittadino.

Il cardinale Angelo Becciu nella sua Pattada: festa per grandi e piccini

A Pattada monsignor Becciu ha espresso vicinanza al Pontefice: «Sarò sempre fedele e al servizio di Papa Francesco e trovo incomprensibile chi sta a rimpiangere figure del passato». «Il vero cristiano, il vero cattolico è chi è fedele al Papa», ha sottolineato durante l'omelia in questi giorni «caldi» per le accuse a Papa Francesco contenute in una lettera dell'ex nunzio a Washington, monsignor Carlo Maria Viganò, nella quale si dice che il Pontefice era a conoscenza dei comportamenti dell'ex cardinale Theodore McCarrick accusato di pedofilia.

L'omelia è cominciata con queste parole: «Per spiegare cosa sia un cardinale, mi rifaccio alle parole di Papa Francesco: è un servizio e nessuno di noi deve guardare dall'alto in basso gli uomini». Emozionato davanti ai suoi compaesani e alla sua famiglia, l'ex segretario di Stato vaticano ha voluto ringraziare tutti. «Eccomi qui a celebrare con voi la mia prima messa da porporato. Il sentimento che prevale è la gratitudine - ha detto il cardinale - Gesù ha una certezza, nel suo Vangelo tutti gli uomini hanno bisogno di Dio, e Dio è con loro, Dio ama gli uomini. Questo è il messaggio da far conoscere in tutto il mondo». Monsignor Becciu ha anche espresso il plauso per l'accoglienza ai profughi della nave Diciotti