Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Trionfano due puledre di Bonorva

Sul podio Anturina e Ardentina dell’allevamento “Armidda”

BONORVA. Continua il successo degli allevamenti di cavalli che da sempre ha interessato tanti appassionati locali che preparano con cura i loro animali per la partecipazione alle varie rassegne e concorsi ippici nei quali spesso primeggiano sia per l’eleganza del portamento, sia per le qualità attitudinali e il ritmo di gara. Una riprova della validità e qualità degli allevamenti locali si è avuta a Villanova Monteleone. Qui, dal 25 al 26 agosto, nel centro ippico “Antonio Sechi” a “Sa funtana de su pirastru”, con l’organizzazione della “Ippocat” di Villanova Monteleone e il patrocinio dell’amministrazione comunale guidata da Quirico Meloni, si è svolta un’importante e qualificata rassegna dei migliori puledri, nati e allevati in Sardegna nell’ultimo triennio. Nelle varie prove attitudinali hanno sfilato, sotto l’occhio attento e critico dei giudici, numerosi cavalli, maschi e femmine, di tre, due e un anno. Nella categoria puledre di due anni, hanno trionfato due cavalle di Bonorva appartenenti all’allevamento dell’azienda agricola “Armidda” di Giuseppe Mura, di Bonorva. Una, di nome Anturina, ha vinto la rassegna, e l’altra, di nome Ardentina, si è classificata al secondo posto. È importante anche evidenziare che hanno sbaragliato la concorrenza, tanto che la terza è stata distanziata di oltre otto punti. Le due cavalle rappresentano il top della genealogia equina oggi al mondo, figlie di due importanti stalloni, (Canturo e Cardento), per due fattrici di caratura internazionale,(Non Stop e Takahi), in un prossimo futuro sono destinate a far valere le loro qualità. Gran merito è da attribuire anche al preparatore Emanuele Sini che ha saputo domare e educare abilmente le due puledre. È stata una grande soddisfazione per il titolare dell’azienda “Armidda” ma anche un momento di gloria per gli allevatori di Bonorva che, per anni, hanno rappresentato un punto di riferimento importante nel settore allevatoriale.

Emidio Muroni